Josh Harter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Chris Sabin)
Josh Harter
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Josh Harter
Ring name Chris Sabin
"Uptown" Josh Green
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Pinckney (Michigan)
4 febbraio 1982
Altezza dichiarata 180 cm
Peso dichiarato 95 kg
Allenatore Scott D'Amore
Rudy Boy Gonzalez
Amazing N8
Bobo Brown
Debutto 2000
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Josh Harter (Pinckney, 4 febbraio 1982) è un wrestler statunitense. Attualmente lotta nella Total Nonstop Action Wrestling (TNA) con il ring name Chris Sabin. È una volta campione del mondo avendo detenuto il TNA World Heavyweight Championship.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Harter cominciò allenandosi da wrestler nel Michigan presso la scuola di wrestling della NWA "Great Lakes Pro". Quando la scuola iniziò ad avere problemi si trasferì a Windsor, Ontario, per allenarsi sotto la guida di Scott D'Amore e "Amazing" N8 Mattson alla "Can-Am Wrestling School". Debuttò nel 2000, dopo quattro mesi di allenamento, con il nome di Chris Sabin nella Border City Wrestling e nel circuito indipendente del Michigan.

Pro Wrestling ZERO-1 MAX e New Japan Pro Wrestlingmodifica | modifica sorgente

Il 25 agosto, nello show ZERO-1 MAX, Sabin e Alex Shelley diventarono NWA International Lightweight Tag Team Champions, sconfiggendo i campioni Ikuto Hidaka e Minoru Fujita. Il duo partecipò a diversi show della Pro Wrestling Guerrilla, dove lottarono per il PWG World Tag Team Championship, senza riuscire a conquistarlo. Il 4 gennaio 2009, Sabin e Shelley sconfiggono i No Limit (Tetsuya Naitō e Yujiro) conquistando gli IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship. Dopo aver difeso i titoli anche in TNA, li perdono contro Prince Devitt e Ryusuke Taguchi. Fanno ritorno nella NJPW l'8 novembre 2010 sfidando sia i No Limit che Devitt e Taguchi, perdendo il primo match, ma vincendo contro quest'ultimi.

Total Nonstop Action Wrestlingmodifica | modifica sorgente

Competizione singola e X Division Champion (2003-2007)modifica | modifica sorgente

Sabin debutta nella Total Nonstop Action Wrestling nell'aprile 2003 e dopo un solo mese conquista il TNA X Division Championship battendo Amazing Red e Jerry Lynn in un Triple Treath Match, grazie all'aiuto dei Triple X. Subito dopo il match, si unisce a quest'ultimi, effettuando un Turn Heel. Nel primo Ultimate X match di sempre, perde il titolo il 20 agosto contro Michael Shane. Il 3 settembre, dopo essere tornato Face, vince la Super X Cup 2003, diventando automaticamente primo sfidante al titolo. Il 7 gennaio 2004, conquista l'X Division Championship per la seconda volta battendo Shane, Christopher Daniels e Low Ki in un altro Ultimate X Match. Viene privato il titolo il 31 marzo 2004 a causa di un infortunio.

Sabin durante una sua entrata.

Al suo ritorno, insieme a Lynn, Daniels e Elix Skipper, partecipa alla World X Cup come il Team USA, che sconfigge il Team Canada, il Team Messico e il Team Giappone, in un match dove Sabin batte Petey Williams e Hector Garza in un Ultimate X Match. Diventa primo sfidante ancora, ma il titolo rimane nelle mani di Petey Williams a Turning Point. Anche a Final Resolution, perde il match a tre uomini in favore di AJ Styles.

Nel 2006, Sabin forma un Team con Sonjay Dutt diventando primi sfidanti alle corone di coppia battendo il Team Canada a Impact. A Against All Odds, vengono però sconfitti da James Storm e Chris Harris non riuscendo a conquistare gli NWA World Tag Team Championship. Battendo poi Dutt e Alex Shelley, si assicura un posto nella X Division Showcase a Destination X unendosi a Jay Lethal. Il 25 marzo, durante uno show della Northeast Wrestling, subisce una commozione cerebrale, ma riesce comunque a partecipare alla World X Cup, dove trionfa battendo Puma del Team Messico e Petey Williams del Team Canada.

Il 1º giugno 2006, Sabin ha un confronto con Kevin Nash, che aveva più volte attaccato il compagno Jay Lethal. A Slammiversary, Nash sconfigge Sabin. Ad Hard Justice, sconfigge Alex Shelley diventando primo sfidante al titolo X Division. A Bound for Glory, sconfigge Senshi diventando un 3 volte campione X Division. Perde il titolo il 2 novembre contro AJ Styles in un Fight for the Right tournament. Rifiutando di aiutare le star della X Division, Sabin compie un Turn Heel permettendo a Samoa Joe di attaccare Sonjay Dutt. A Genesis e a Turning Point, sfida Christopher Daniels per l'X Division Title, ma perde. Vince il titolo per la quarta volta a Final Resolution 2007, sconfiggendo Daniels e Jerry Lynn in un match a tre uomini. A Against All Odds, mantiene il titolo dall'assalto di Lynn. A Destination X, mantiene nuovamente il titolo contro Lynn in un 2 out of 3 falls match ma dopo il match, un uomo mascherato che si rivela essere Daniels attacca sia Sabin che Lynn. A Lockdown, Sabin batte Daniels, Dutt, Lethal e Shark Boy in un Six Sides of Steel Xscape Match mentre a Sacrifice, mantiene il titolo contro Dutt e Lethal, schienando Dutt per vincere. A Slammiversary, perde il titolo contro Lethal. A Impact, ottiene un'ultima shot al titolo, ma perde il match a tre fra lui, Lethal e Samoa Joe.

The Motor City Machine Guns (2007-2012)modifica | modifica sorgente

Nell'estate 2007, Sabin forma un tag team con Alex Shelley, conosciuto come i Motor City Machine Guns. Prima di arrivare in TNA, i due avevano già lottato insieme nelle federazioni minori. Iniziano subito una rivalità con il Team 3D, effettuando un Turn Face, poiché Ray e Devon attaccavano oontinuamente talenti della X-Division. A Genesis, Shelley e Sabin sconfiggono il Team 3D. Prendono parte alla TNA World X Cup, vincendo due match e anche il mega 12-man Elimination Tag Team Match.

Sabin e Shelley effettuano un Turn Heel quando dopo un match insieme a BG James e Eric Young, Sabin schiaffeggia James. I due perdono un match valido per i TNA World Tag Team Championship contro James Storm e Robert Roode a Turning Point. Tornati Face, si uniscono alla Frontline. Nel dicembre 2008, Sabin si qualifica per la finale dell'X Division Tournament, battendo Sonjay Dutt e e Kiyoshi. A Genesis, lotta contro Shelley il compagno, perdendo il match per il TNA X Division Championship. Continuano ad esibirsi come Team, iniziando ad entrare dal pubblico dicendo frasic come "Si, lavoriamo ancora qui" e si propongono spesso come commentatori dei match. Il 22 ottobre, i Motor City Machine Guns vincono un Ultimate X Match contro Jay Lethal e Consequences Creed diventando primi sfidanti ai titoli di coppia. A Turning Point, non riescono a conquistare i titoli che rimangono nelle mani di Brutus Magnus e Doug Williams. A Final Resolution, perdono ancora. A Destination X, sconfiggono i Generation Me, guadagnandosi un'altra title shot. Incassano questa opportunità il 12 aprile a Impact, ma perdono contro i campioni Matt Morgan e Amazing Red, che sostituiva l'infortunato Hernandez. A Sacrifice, vincono un Triple Treath Tag Team Match contro il Team 3D e i Beer Money Inc., diventando ancora primi sfidanti. L'11 luglio, a Victory Road, sconfiggono i Beer Money Inc. per i titoli vacanti conquistando per la prima volta i TNA World Tag Team Championship. Vengono subito obbligati a difendere i titoli in un Best of Five Series Match contro i Beer Money, che vincono i primi due match, un Ladder Match e uno Street Fight Match, mentre i Motor City vincono un Ultimate X Match e uno Steel Cage Match portandosi sul 2 a 2. Il 12 agosto, i Motor City sconfiggono i Beer Money in un 2 out of 3 falls match, mantenendo così i titoli. A No Surrender, difendono i titoli contro i Generation Me. Questi dopo il match, effettuano un Turn Heel attaccando e infortunando Shelley. A Bound for Glory, sconfiggono i Generation Me e a Turning Point, il Team 3D che aveva annunciato il ritiro ed aveva chiesto un ultimo match titolato. In seguito allo schienamento di Jeremy Buck su Sabin in un 8-person tag team match, i Generation Me ottengono un'altra possibilità in un Empty Arena MAtch, che però viene vinto dai campioni. Anche a Final Resolution, Shelley e Sabin vincono contro i Generation Me un Full Metal Mahyem Match. A Genesis, il mese dopo, perdono i titoli di coppia contro i Beer Money Inc., dopo lo schienamento di Roode su Sabin tramite roll-up. A Impact, non riescono a ritornare campioni e, per tre mesi, spariscono dalle scene, con Shelley infortunato e Sabin impegnato in singolo nella X Division. Il 28 aprile, Shelley fa il suo ritorno, salvando Sabin dall'assalto dei Mexican America tuttavia, è Sabin ad infortunarsi gravemente al ginocchio durante un match contro Anarquia.

Il 18 marzo 2012, a Victory Road, la TNA annuncia il ritorno di Sabin e dei Motor City Machine Guns. Il 5 aprile, Sabin torna sul ring insieme a Shelley, battendo i Mexican America, sfidando subito Magnus e Samoa Joe, detentori delle corone di coppia. A Lockdown il 15 aprile, non riescono a vincere gli allori in uno Steel Cage Match. Il 21 maggio, Shelley lascia la TNA e, di conseguenza, Sabin fa ritorno alla X Division.

Ritorno alla X Division; World Heavyweight Champion, Feud con Velvet Sky e Rilascio (2012-2014)modifica | modifica sorgente

Il 31 maggio, Sabin ritorna nella X Division, sfidando subito senza successo Austin Aries per il TNA X Division Championshp. Il 14 giugno, durante un Triple Treath valido per il titolo che comprendeva anche Zema Ion, si infortuna al ginocchio di nuovo. Il 5 giugno, mentre parla ai fans del suo infortunio, viene attaccato dal campione del mondo Bobby Roode. Dopo questo episodio, Sabin si è sottoposto ad un intervento chirurgico.

Sabin ritorna ad Impact il 2 maggio 2013, sconfiggendo Sonjay Dutt e Zema Ion in un 1st Contender Match per il TNA X Division Championship. Sfida quindi Kenny King per il titolo, in un match che includeva anche Petey Williams, ma perde. Il 2 giugno, a Slammiversary XI, Sabin sconfigge King e Suicide in un Ultimate X Match, conquistando per la quinta volta il titolo della X Division. Il 27 giugno, perde il titolo contro Austin Aries, mascherato da Suicide in un match a tre che includeva anche King. La settimana seguente, tuttavia, Sabin riconquista il titolo battendo Aries e il vero Suicide, ora noto come Manik. L'11 luglio, rende vacante il suo titolo X Division scambiandolo con un match per il titolo Heavyweight. A Destination X 2013, sconfigge Bully Ray, conquistando il TNA World Heavyweight Championship e diventando un Triple Crown Champion.

L'otto volte X Division Champion ha lasciato la TNA , l'ultima sua apparizione avvera al ppv Saturday's One Night Only , in merito al rilascio si pensa che sia sta la gestione del feud contro velvet ma anche la poca durata del titola da campione a farli pensare di non rinnovare con la TNA, si pensa a un ritorno in Ring of Honor o al debutto nella Global Force Wrestling.

Ring of Honormodifica | modifica sorgente

Sabin fa il suo debutto per la Ring of Honor il 14 giugno 2003, perdendo un Fatal 4-Way Match in favore di Homicide. Combatterà sporadicamente, prima di lasciare la promotion nel febbraio 2004. Ritorna il 4 novembre 2005, sfidando Bryan Danielson per il ROH World Championship, non riuscendo a vincere. Lottando con Alex Shelley nel 2007, sfida anche i Briscoe Brothers il 28 aprile per i ROH World Tag Team Championship, ma i due perderanno l'incontro. Nell'aprile 2008, i due tornano nella ROH, perdendo contro Jimmy Jacobs e Tyler Black, ma battendo i Briscoe Brothers. Nell'agosto 2008, lottano contro Danielson e Austin Aries in un match finito in un No Contest. Dopo aver lottato anche contro El Generico e Kevin Steen, lasciano la federazione. Il 13 febbraio 2010 ritornano nella ROH. L'8 maggio, vengono sconfitti dai campioni di coppia Claudio Castagnoli e Chris Hero per squalifica quando i Briscoe Brothers interferiscono nel match.

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Il suo ring name deriva da quello del personaggio "Sabin Rene Figaro" di Final Fantasy VI (rilasciato negli Stati Uniti come Final Fantasy III).

Sabin ama i video game e gli anime. Il suo vecchio sfondo del desktop creato dalla TNA è un cartone animato di Sabin in tenuta da combattimento che ricorda un Super Saiyan di Dragon Ball Z con il nome "Super Sabin."

Ha due fratelli, uno di tre anni più piccolo ed uno di tre anni più grande.

Una delle sue band preferite è la 311; Sabin usa la canzone "Beautiful Diasaster" dei 311 come musica di ingresso nelle federazioni indipendenti, mentre per la TNA ricorre ad una versione strumentale di "Offbeat Bare Ass". Inoltre a "Destination X 2007", Sabin aveva il numero 311 scritto sul suo polsino, un tributo alla band nel giorno a loro dedicato dai fans, l'11 marzo (negli Stati Uniti, 3-11).

Nel wrestlingmodifica | modifica sorgente

Mosse finalimodifica | modifica sorgente
Chris Sabin esegue la Cradle Shock.
Mosse caratteristichemodifica | modifica sorgente

Con Alex Shelley

Mosse finalimodifica | modifica sorgente
Mosse caratteristichemodifica | modifica sorgente
I Motor City Machine Guns in azione.
Managersmodifica | modifica sorgente
Soprannomimodifica | modifica sorgente
  • "The Future"
  • "Mr.Motorcity"
  • "ExtremeSabin"
  • "CrazySabin"
  • "FlySabin"
Musiche d'ingressomodifica | modifica sorgente
  • "Flowing" by 311 (CZW / ROH)
  • "Modern Oz" by Dale Oliver (TNA)
  • "Hail Sabin" (Cover of "Offbeat Bare Ass" by 311) by Dale Oliver (TNA)
  • "1967" by Dale Oliver (TNA)
  • "Party with the Motor City" by Dale Oliver (TNA)
  • "Motorcity" by Adam Skaggs (TNA)

Titoli e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

All American Wrestling

Blue Water Championship Wrestling

  • BWCW Cruiserweight Championship (1)

Border City Wrestling

  • BCW Can-Am Television Championship (2)

Full Impact Wrestling

  • FIW American Heavyweight Championship (1)

Great Lakes All-Pro Wrestling

  • GLAPW Junior Heavyweight Championship (1)

International Wrestling Cartel

  • IWC Super Indy Championship (1)
  • IWC Super Indy Tournament (2004)

Maryland Championship Wrestling

  • MCW Cruiserweight Championship (2)

Maximum Pro Wrestling

  • MXPW Cruiserweight Championship (2)
  • MXPW Television Championship (1)

Michigan Marquee Wrestling Association

  • MMWA Marquee Heavyweight Championship (1)

Michigan Wrestling League

  • MWL Light Heavyweight Championship (1)

New Japan Pro Wrestling

  • IWGP Junior Heavyweight Tag Team Championship (1 - con Alex Shelley)

NWA Florida

  • Jeff Peterson Memorial Cup (2005)

NWA Great Lakes

  • NWA Great Lakes Heavyweight Championship (1)
  • NWA Great Lakes Junior Heavyweight Championship (1)

Impact Wrestling Alliance

  • IWA Junior Heavyweight Championship (1)
  • IWA Tag Team Championship (1 - con Ryan Creed)

Pro Wrestling ZERO1-MAX

  • ZERO1-MAX International Lightweight Tag Team Championship (1 - con Alex Shelley)

World Wrestling All-Stars

  • WWA International Cruiserweight Championship (1)

Xtreme Intense Championship Wrestling

  • XICW Tag Team Championship (1 - con Truth Martini)

Pro Wrestling Illustrated

Total Nonstop Action Wrestling

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License