Circuito di Shah Alam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 3°04′31″N 101°32′31″E / 3.075278°N 101.541944°E3.075278; 101.541944

Shah Alam
Tracciato di Shah Alam
Ubicazione
Stato Malesia Malesia
Località Shah Alam
Dati generali
Inaugurazione 1968
Lunghezza 3 505 m
Curve 15
Categorie
Mondiale Superbike
Motomondiale
Mondiale Superbike
Tempo record 1:28.69
Stabilito da Doug Polen
su Ducati 888
il 1º settembre 1991
Note
Circuito dismesso

Il circuito di Shah Alam è stato un autodromo situato a Shah Alam, nello stato di Selangor, in Malesia.

Storiamodifica | modifica sorgente

Inaugurato in una prima versione da 3.380 m di lunghezza nel 1968, venne chiuso nel 1977 e modificato con l'aggiunta di una nuova curva nel 1985, raggiungendo una lunghezza complessiva di 3.505 m. Sul circuito si svolsero corse automobilistiche valide come Gran Premio della Malesia dal 1968 al 1995, mentre per quanto riguarda il motociclismo l'impianto ospitò le gare del campionato mondiale Superbike nel 1990 e nel 1991 e il Gran Premio motociclistico della Malesia dal 1991 al 1997.

Il tracciato è stato chiuso nel 2003 e l'area sulla quale sorgeva è stata destinata alla costruzione di un complesso residenziale.[1]

Vincitorimodifica | modifica sorgente

Campionato mondiale Superbikemodifica | modifica sorgente

Anno Gara 1 Gara 2
1990 Fabrizio Pirovano Fabrizio Pirovano
1991 Raymond Roche Raymond Roche

Motomondialemodifica | modifica sorgente

Anno 500 250 125
1991 John Kocinski Luca Cadalora Loris Capirossi
1992 Mick Doohan Luca Cadalora Alessandro Gramigni
1993 Wayne Rainey Nobuatsu Aoki Dirk Raudies
1994 Mick Doohan Max Biaggi Noboru Ueda
1995 Mick Doohan Max Biaggi Garry McCoy
1996 Luca Cadalora Max Biaggi Stefano Perugini
1997 Mick Doohan Max Biaggi Valentino Rossi

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) A need for a cheaper race track, Free Malaysia Today, 25 maggio 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto







Creative Commons License