Coprocessore matematico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Intel 8087, il primo coprocessore matematico prodotto per la serie x86.

Il coprocessore matematico è una tipologia di coprocessore che si contraddistingue per essere specializzato nell'esecuzione di calcoli matematici. Esso lavora a fianco del processore principale (la CPU) sostituendosi ad esso quando questo incontra delle specifiche istruzioni all'interno del codice.[1] A differenza della CPU, che opera processando numeri interi, il coprocessore matematico viene utilizzato per eseguire i calcoli in virgola mobile (numeri con una parte decimale) e per questo viene anche detto unità di calcolo in virgola mobile, o FPU (Floating-point Unit).[2]

I coprocessori matematici furono inizialmente proposti come componenti separati (come l'i8087) per tenere contenuto il costo di un computer e permetterne l'acquisto solo agli utenti che ne avessero avuto reale bisogno: ad esempio, una macchina che veniva acquistata per compiti di elaborazione di testo non aveva bisogno di essere dotata di un coprocessore matematico, mentre su una destinata all'utilizzo di programmi CAD era un acquisto consigliato perché il coprocessore poteva accelerare di diverse volte la velocità di elaborazione dei calcoli.[3][2] In seguito furono immesse in commercio CPU che integravano già una FPU (come l'i486DX) ottimizzando le prestazioni grazie alla presenza delle due unità elaborative all'interno dello stesso chip. Oggi tutti i modermi processori integrano il coprocessore matematico al loro interno.[2][3]

Di seguito è riportata una lista di coprocessori matematici.

Coprocessori matematici per CPU x86modifica | modifica sorgente

Coprocessori matematici per CPU Motorola 68kmodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Math Coprocessor Interface Evolution, Open Watcom. URL consultato il 22/02/2014.
  2. ^ a b c Scott Mueller, Math Coprocessors (Floating-Point Units), Que Publishing, 21/06/2006. URL consultato il 22/02/2014.
  3. ^ a b What is a math coprocessor, wiseGeek.com. URL consultato il 22/02/2014.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica







Creative Commons License