Corrente oceanica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Correnti marine)
Rappresentazione delle principali correnti oceaniche

In oceanografia la corrente oceanica (o corrente marina) è una massa di acqua marina in movimento rispetto all'acqua che la circonda e dalla quale si può differenziare per densità, salinità, temperatura o colore. L'insieme delle correnti oceaniche da vita alla circolazione termoalina, ossia la circolazione oceanica regolata da due importanti forze quali: la differenza di densità dell'acqua e il vento.

Classificazionemodifica | modifica sorgente

Vi sono vari tipi di correnti marine, classificate in base a diversi aspetti:

  • processo formativo (correnti di gradiente, correnti di deriva)
  • distanza dal fondale (correnti di superficie, di profondità media e profondità abissali)
  • temperatura media interna
    • calde: correnti superficiali che vanno dall'equatore ai poli.
    • fredde: correnti superficiali che vanno dai poli all'equatore.
  • tipo di flusso
    • orizzontali: correnti che si spostano parallelamente alla superficie.
    • verticali: correnti che si spostano perpendicolarmente alla superficie.

Le correnti che vanno dall'equatore ai poli trasportano anche aria calda, come la corrente del Golfo. Le correnti che vanno dai poli all'equatore mitigano le fasce intertropicali.

Questo tipo di correnti, la cui origine è essenzialmente termoalina (da differenze di temperatura e salinità delle masse d'acqua), non va confuso con le correnti costiere, la cui genesi è dovuta principalmente al vento e al moto ondoso.

Effettimodifica | modifica sorgente

Le correnti marine hanno una notevole importanza anche nella biosfera, poiché:

  • condizionano il clima (le correnti calde lo rendono più mite, le correnti fredde favoriscono la desertificazione)
  • contribuiscono alla diffusione delle specie vegetali e animali (trasportando semi e uova di animali a volte anche da un continente all'altro)
  • trasportano il plancton (che è alla base della catena alimentare e viene seguito da molti pesci, da cui deriva la pescosità di alcuni mari).

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License