Cultura di Remedello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La cultura di Remedello si sviluppò nell'età del rame (III millennio a.C.) nell'Italia settentrionale, in particolare nell'area padana, con estensioni anche in Emilia e in Toscana[1]. Il nome deriva dal comune di Remedello (BS) dove a fine ottocento sono state ritrovate numerose sepolture[2].

Gli scavimodifica | modifica sorgente

Le prime sepolture vennero alla luce nell'inverno del 1884; lo scavo fu seguito da Gaetano Chierici, che a seguito delle rigide temperature si ammalò e morì. I lavori di scavo proseguirono sotto la guida di Giovanni Bandieri, che trasportò i reperti nel Museo di Reggio[3].

Le sepolturemodifica | modifica sorgente

Le tombe dell'età del rame contenevano un solo corpo, in posizione rannicchiata o supina, con il capo rivolto a nord-ovest[3].

I corredi maschili erano rappresentati da frecce, pugnali in pietra e asce in pietra levigata; tra le sepolture sono poche quelle con asce e pugnali in rame o oggetti ornamentali[3].

Le sepolture femminili si presentavano corredate da recipienti di ceramica o (in rari casi) oggetti d'ornamento. Le tombe di bambini o giovani contenevano a corredo semplici schegge di selce[3].

Tra gli elementi ritrovati degni di nota si segnala la presenza di selci estremamente accurati, armi, asce, oggetti in rame arsenicale o in argento (armi, spilloni, pettorali, bracciali), caratterizzati da elementi decorativi di origine orientale[2].

Cronologiamodifica | modifica sorgente

Sebbene le tombe rinvenute siano databili per la maggior parte al calcolitico, sono state ritrovate sepolture anche delle successive età del bronzo e del ferro[2].

Recentemente si sono distinti due periodi cronologici databili all'età del rame[3]:

  • Remedello I: 3400[4]/3200 a.C. - 2800 a.C., antica età del rame;
  • Remedello II: 2900[4]/2800 a.C. - 2400 a.C., piena età del rame.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ A. Palmieri, Remedello in Enciclopedia dell' Arte Antica, Treccani, 1965
  2. ^ a b c "Cultura di Remedello" su MSN Encarta. URL consultato il 2009-10-6.
  3. ^ a b c d e "Sepolcreto di Remedello Sotto (Bs)" su Musei Civici di Romagna. URL consultato il 2009-10-6.
  4. ^ a b Atti della XXXI riunione scientifica IIPP "La Valle d'Aosta nel quadro della preistoria e protostoria dell'arco alpino centro-occidentale" su "Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria". URL consultato il 2009-10-6.

Argomenti correlatimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License