Curva di Beveridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La curva di Beveridge è una rappresentazione grafica del rapporto tra la disoccupazione e il tasso dei posti di lavoro vacanti

La curva di Beveridge è utile per delineare diversi tipi di disoccupazione:

  • Se si muove verso nordest, nel corso del tempo, determina un aumento sia dei posti vacanti che dei disoccupati, delineando una disoccupazione frizionale.
  • Se aumentano i posti vacanti ci è un eccesso di domanda, se crescono i disoccupati c'è un eccesso di offerta. Aumenti di questo tipo delineano una disoccupazione strutturale.
  • Se il punto di interesse cambia curva, allora si è in una fase di disoccupazione ciclica.

La curva prende il nome da William Beveridge.

Argomenti correlatimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License