Danilo Cargnello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Danilo Cargnello (Castelfranco Veneto, 1911Montagna in Valtellina, 1998) è stato uno psichiatra italiano, esponente della psichiatria fenomenologica.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Danilo Cargnello nacque nel 1911 a Castelfranco Veneto, (Treviso) e morì a Montagna in Valtellina nel 1998.

Dopo la laurea in medicina e chirurgia presso l'università di Padova e fu subito attratto nei suoi interessi dalla neurologia e dalla psichiatria, dopo il secondo conflitto mondiale effettua la libera docenza in malattie nervose e mentali. Lavora quindi presso l'ospedale psichiatrico di Vicenza e l'ospedale psichiatrico di Teramo, del quale assume la direzione nei primi anni quaranta.

Dal 1945 al 1963 dirige l'ospedale psichiatrico di Sondrio a cui segue la direzione degli istituti psichiatrici della provincia di Brescia fino al 1975.

Si occupa inizialmente dalle nevrosi seguendo gli studi di Alfred Adler a cui fanno seguito contributi nell'ambito della neurologia, della psichiatria e della psicopatologia.

Ha approfondito l'aspetto antropo-fenomenologico di Ludwig Binswanger, la conoscenza del quale in Italia fu avviata in buona parte grazie a lui, e su cui scrisse il volume Alterità e alienità (1964, nuova ed. ampliata 1977); ma studiò anche Viktor Emil von Gebsattel, Viktor Frankl (di cui presentò Logoterapia e analisi esistenziale), Eugène Minkowski, Erwin Straus e Paul Schilder (di cui introdusse Immagine di sé e schema corporeo).

A sua volta Cargnello è citato in studi di Umberto Galimberti, Eugenio Borgna e Bruno Callieri.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • La schizofrenia come turba della personalità, "Archivio psicologianeurologia psichiatrica", 8, 333 (1947)
  • Sul problema psicopatologico della distanza, "Archivio psicologianeurologia psichiatrica", 14, 453 (1953)
  • Antropoanalisi, "Neuropsichiatria", 17, 387 (1961)
  • Antropoanalisi, in Enciclopedia della scienza e della tecnica, Mondadori, Milano 1963
  • Alterità e alienità: introduzione alla fenomenologia antropoanalitica, Feltrinelli, Milano 1964; ivi, 1977; Fioriti, Roma 2010 ISBN 978-88-95930-14-5
  • Antropologia e psicopatologia (a cura di), Bompiani, Milano 1967
  • Il caso Ernst Wagner: lo sterminatore e il drammaturgo, Feltrinelli, Milano 1984 ISBN 978-88-95930-29-9
  • Ludwig Binswanger e il problema della schizofrenia, Fioriti, Roma 2010 ISBN 978-88-95930-24-4







Creative Commons License