Dante Bertolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dante Bertolini (Maroggia, 2 gennaio 1911Locarno, 1998) è stato un politico, esperantista, poeta e docente svizzero-italiano, originario di Locarno, nel Canton Ticino.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Pubblicò due raccolte antologiche di poesie originali in lingua esperanto tradotte in italiano. La prima, "El la nova ĝardeno - Dal nuovo giardino", fu data alle stampe a Locarno nel 1979; si trattava di un'antologia bilingue di poesie originali in lingua esperanto di dieci autori diversi. La seconda, "In quest'era omicida - En ĉi murdepoko", fu pubblicata a Locarno nel 1987, e conteneva anche alcuni brevi saggi critici.

Tramite le due opere Berolini mirava a diffondere presso il pubblico italofono la consapevolezza circa la validità della letteratura originale in esperanto[1].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ "Contributi lombardi alla letteratura esperanto", Carlo Minnaja, Museo di storia contemporanea di Milano, 11 novembre 2006.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Adolfo Tomasini,C'erano una volta i libri di lettura di Dante Bertolini, in Corriere del Ticino del 5 gennaio 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License