Dino Ziglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dino Ziglio (19112001) è stato un politico italiano, sindaco di Trento dal 1948 al 1951.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Commercialista e politico della Democrazia Cristiana, è stato assessore supplente nella giunta del comune di Trento di Tullio Odorizzi, dopo le elezioni del 18 gennaio 1948. In seguito alle dimissioni di Odorizzi, per candidarsi alle elezioni regionali, Ziglio il 19 ottobre 1948 è stato eletto sindaco, carica che ha ricoperto fino al giugno 1951.[1] Dal 1952 al 1976 è stato presidente della Cassa di risparmio di Trento e Rovereto (Caritro).[2][3]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Elezioni comunali dal 1945 al 1999, Comune di Trento. URL consultato il 12-4-2009.
  2. ^ Mauro Lando, Da Gigino Battisti a Pacher. E ora tocca al decimo sindaco, Trentino, 12 aprile 2009. URL consultato il 13-4-2009.
  3. ^ Caritro oggi è parte di Unicredit: La storia di Caritro, Uninews, 3 maggio 2002. URL consultato il 12-4-2009.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Predecessore Sindaco di Trento Successore Trento-Stemma.png
Tullio Odorizzi 1948 - 1951 Nilo Piccoli







Creative Commons License