Disco galattico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In astronomia, il disco galattico è la regione nella quale si concentra la grande maggioranza delle stelle e del gas di una galassia spirale.

Il disco è generalmente piuttosto sottile: ha uno spessore di poche migliaia di anni luce, mentre il suo diametro può superare i 100.000 anni luce. Al suo interno sono presenti dei bracci di spirale, marcati da numerose stelle blu appena formate e molto luminose.

Al centro del disco si trova il bulge, un ringonfiamento del disco. Attorno al disco si trova l'alone galattico, una nuvola sferica o ellissoidale di stelle e gas, molto meno denso del disco.

La galassia a spirale denominata Whirpool

Questo bulbo posizionato al centro del disco ha la forma di un'ellisse, è molto luminoso e molte teorie affermano che nel suo interno sono presenti buchi neri di dimensioni enormi; esistono vortici gravitazionali talmente grandi da superare la massa di miliardi di Soli e con la loro forza attirano il materiale che compone il disco, formato prevalentemente da popolazioni di stelle, gas e polveri. Questa concentrazione centrale indica la presenza di un grande nucleo, ed il materiale che lo circonda può essere spiegato come una accrezione attorno ad un oggetto supermassiccio.

Il disco della galassia a spirale si presenta sotto forma di bracci che spiraleggiano uniti, a volte, all'interno da una barra. Queste formazioni si suppone siano la conseguenza di interazioni con altre galassie che portano a scompensi gravitazionali, disomogeneità ed asimmetria all'interno del disco stesso. In alcune regioni avviene una compressione di gas, e se questa supera un determinato valore di criticità, si dà inizio, all'interno di immense nebulose di idrogeno molecolare, alla formazione delle stelle. Queste formazioni sono disposte lungo i bracci e seguono la propria evoluzione dando così indicazione di quanto essi siano antichi. Quelle galassie che non hanno avuto incontri ravvicinati, non presentano all'interno formazioni particolari ed in ogni punto presentano un'omogeneità quasi continua, al contrario di quelle che a causa di fatali incontri o collisioni assumono forme distorte specialmente in quelle zone dove l'incontro-scontro è stato più massiccio.

Alone attorno alla galassia Sombrero

Il disco stesso è avvolto da un volume di forma sferica, l'alone galattico il quale è privo di polveri e gas; compare qualche stella isolata e presenta luminosi ammassi, gli ammassi globulari, formati di stelle antiche, più di quelle che sono presenti nel disco, e sono considerati i resti fossili della formazione della galassia. I bracci sono concentrazioni di stelle e gas che partendo dal centro si evolvono in una lunga spirale di diverse migliaia di anni luce e continuamente danno vita a nuovi soli.

Particolarità della Via Latteamodifica | modifica sorgente

Nell'anno 2006 è stato pubblicato sulla rivista Astronomy & Astrophysics il risultato di uno studio di scienziati guidati da ricercatori italiani che afferma che nella nostra galassia (via Lattea) i miliardi di stelle che compongono il disco galattico si distribuiscono seguendo un andamento ad onde, come quelle che si formano gettando un sasso in uno stagno, soprattutto nella parte esterna, e lo stesso disco risulta avere un valore del 70% più grande di quello che in precedenza era stato ipotizzato raggiungendo una dimensione di 150 000 anni luce; questo risultato si accorda benissimo con quello di altri studi sulla conformazione del gas interstellare e sulle polveri le quali hanno una disposizione ondulata, ed è questa caratteristica che ha fatto fare una revisione sulle stime delle misure della dimensione della via Lattea aumentandone considerevolmente il diametro.

oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari







Creative Commons License