Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo
Continente Europa
Stati Italia Italia
Catena principale Dolomiti (nelle Alpi)
Cima più elevata Antelao (3.264 m s.l.m)
Massicci principali Dolomiti di Sesto
Dolomiti di Braies
Dolomiti Orientali di Badia
Dolomiti Ampezzane
Dolomiti Cadorine

Le Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo (dette anche Dolomiti Nord-orientali, in tedesco Sextner, Pragser und Ampezzaner Dolomiten) sono una parte delle Dolomiti. La vetta più alta è l'Antelao, in Cadore, che raggiunge i 3.264 m s.l.m..

Si trovano in Italia (Regione Veneto e Regione Trentino-Alto Adige).

Costituiscono la parte nord-orientale delle Dolomiti.

Delimitazionimodifica | modifica sorgente

Confinano:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Sella di Dobbiaco, Valle di Sesto, Passo di Monte Croce di Comelico, torrente Padola, fiume Piave, torrente Boite, Forcella Forada, Val Fiorentina, torrente Cordevole, Passo di Campolongo, Val Badia, Val Pusteria, Sella di Dobbiaco.

Classificazionemodifica | modifica sorgente

La SOIUSA le definisce come una sottosezione alpina e vi attribuisce la seguente classificazione:

Suddivisionemodifica | modifica sorgente

La SOIUSA le suddivide in cinque supergruppi, ventidue gruppi e quarantadue sottogruppi[1]:

  • Dolomiti di Sesto (A)
    • Gruppo Rondoi-Baranci (A.1)
      • Ramo della Rocca dei Baranci (A.1.a)
      • Nodo della Croda dei Baranci (A.1.b)
      • Nodo della Croda dei Rondoi (A.1.c)
    • Gruppo dei Tre Scarperi (A.2)
      • Testata di Valcampodidentro (A.2.a)
      • Bastione principale dei Tre Scarperi (A.2.b)
      • Ramo delle Cime di Sesto (A.2.c)
    • Gruppo Paterno-Cima Una (A.3)
      • Nodo del Paterno (A.3.a)
      • Nodo della Cima Una (A.3.b)
    • Gruppo delle Tre Cime di Lavaredo (A.4)
    • Gruppo dei Cadini di Misurina (A.5)
      • Cadini Settentrionali di Misurina (A.5.a)
        • Ramo di Rinbianco (A.5.a/a)
        • Ramo dei Tocci (A.5.a/b)
        • Ramo del Nevaio (A.5.a/c)
        • Ramo del Diavolo (A.5.a/d)
        • Ramo di San Lucano (A.5.a/e)
        • Ramo di Croda Liscia (A.5.a/f)
      • Cadini Meridionali di Misurina (A.5.b)
        • Ramo della Neve (A.5.b/a)
        • Ramo di Misurina (A.5.b/b)
        • Ramo di Campoduro (A.5.b/c)
    • Gruppo del Monte Piana (A.6)
    • Gruppo della Croda dei Toni (A.7)
      • Avancorpo settentrionale di Collerena (A.7.a)
      • Massiccio principale della Croda dei Toni (A.7.b)
      • Contrafforti occidentali di Monte Cengia (A.7.c)
      • Contrafforti meridionali di Cime Pezzios (A.7.d)
    • Gruppo del Popera (A.8)
      • Sottogruppo di Cima Undici (A.8.a)
      • Sottogruppo di Croda Rossa di Sesto (A.8.b)
      • Bastione Cima Bagni-Aiarnola (A.8.c)
  • Dolomiti di Braies (B)
    • Gruppo della Croda Rossa d'Ampezzo (B.9)
      • Sottogruppo della Croda d'Ampezzo (B.9.a)
      • Sottogruppo del Signore (B.9.b)
      • Sottogruppo di Sennes (B.9.c)
      • Sottogruppo di Becchei (B.9.d)
    • Gruppo del Picco di Vallandro (B.10)
    • Gruppo Colli Alti-Plan de Corones (B.11)
      • Sottogruppo dei Colli Alti (B.11.a)
      • Sottogruppo del Plan de Corones (B.11.b)
  • Dolomiti Orientali di Badia (C)
    • Gruppo delle Cunturines (C.12)
    • Gruppo di Fanis (C.13)
      • Nodo di Fanis (C.13.a)
      • Nodo di Lagazuoi (C.13.b)
    • Gruppo del Col di Lana (C.14)
  • Dolomiti Ampezzane (D)
  • Dolomiti Cadorine (E)
    • Gruppo delle Marmarole (E.21)
      • Sottogruppo del Bel Pra (E.21.a)
      • Sottogruppo delle Marmarole (E.21.b)
      • Sottogruppo del Ciastelin (E.21.c)
    • Gruppo dell'Antelao (E.22)
      • Massiccio dell'Antelao (E.22.a)
      • Contrafforte delle Cime Cadin (E.22.b)
      • Contrafforte delle Crode San Pietro (E.22.c)

Le Dolomiti di Sesto si trovano nella parte nord-orientale delle Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo; le Dolomiti di Braies si collocano nella parte nord-occidentale; le Dolomiti Orientali di Badia sono ad occidente; le Dolomiti Ampezzane sono a sud-ovest ed, infine, le Dolomiti Cadorine si trovano a sud-est.

Vette principalimodifica | modifica sorgente

Le montagne principali sono:

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Tra parentesi sono indicati i codici SOIUSA dei supergruppi, gruppi e sottogruppi. Si tenga presente che alcuni sottogruppi sono ulteriormente suddivisi in settori di sottogruppo ed è stata inserita una nuova lettera nel codice.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna







Creative Commons License