E.G. Marshall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

E.G. Marshall, nome d'arte di Everett Eugene Grunz (Owatonna, 18 giugno 1914Bedford, 24 agosto 1998), è stato un attore statunitense.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Volto noto del piccolo e grande schermo, nacque in una cittadina del Minnesota e scelse uno pseudonimo per la sua attività d'attore (non volle mai chiarire cosa significassero le sigle E.G. del nome proprio, anche se si suppone siano le iniziali dei suoi veri nome e cognome): sposato 3 volte, ebbe 7 figli.

Si avvicinò alla recitazione interpretando, grazie alla stazza massiccia e il volto severo, personaggi autoritari e inflessibili.

Più conosciuto in patria che all'estero, dove lo si ricorda principalmente per la sua interpretazione di uno dei 12 personaggi protagonisti del dramma giudiziario La parola ai giurati, divenne famoso negli anni sessanta per aver dato vita al personaggio dell'avvocato difensore Lawrence Preston nella serie televisiva La parola alla difesa (The Defenders), che gli valse due Emmy Award per l'interpretazione del protagonista (1962 e 1963).

Attivo al cinema più in ruoli di caratterista che di attore protagonista, ebbe maggior risalto in TV negli anni settanta grazie al personaggio del Dr. David Craig nella serie The Bold Ones: The New Doctors; nel 1974 divenne una voce famosa nel programma radiofonico CBS Radio Mystery Theater (1974-1982), che tentava di rilanciare i fasti dell'età dell'oro della radio americana con un programma notturno. Marshall era l'ospite principale che intratteneva il pubblico e partecipò al programma per i primi 7 anni di radiodiffusione.

In età avanzata ebbe modo di lavorare con registi come Oliver Stone in Gli intrighi del potere (che lo volle nella parte del generale, implicato nel Watergate, John N. Mitchell) e Clint Eastwood, che in Potere assoluto gli ritaglia su misura il ruolo di un uomo d'affari senza scrupoli.

Filmografia parzialemodifica | modifica sorgente

Cinemamodifica | modifica sorgente

Televisionemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 79538432 LCCN: n81083810








Creative Commons License