Edgardo Andrada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edgardo Andrada
Edgardo Andrada.jpg
Dati biografici
Nome Edgardo Norberto Andrada
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Ritirato 1982
Carriera
Squadre di club1
1960-1969 Rosario Central Rosario Central 184 (-?)
1969-1975 Vasco da Gama Vasco da Gama 124 (-98)
1976 Vitoria Vitória 13 (-18)
1977-1982 Colon Colón 122 (-?)
1982 Renato Cesarini Renato Cesarini 16 (-22)
Nazionale
1961-1969 Argentina Argentina 20 (-29)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º aprile 2010

Edgardo Norberto Andrada (Rosario, 21 gennaio 1939) è un ex calciatore argentino, di ruolo portiere.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

« Pelé tirò. Sfiorai il pallone, ma non riuscii a pararlo. Con il tempo, le cose cambiarono. Mi abituai al fatto e oggi convivo molto piacevolmente con quel millesimo gol. »
(Edgardo Andrada[1])

Inizialmente tentò la carriera nella pallacanestro; dedicatosi al calcio, dopo aver fallito il provino come portiere per il San Lorenzo si accasò al Rosario Central, squadra della sua città natale,[2] iniziando a giocare da professionista nel 1960,[3] rimanendo con la società fino al 1969.[3] giocando in tutto 283 partite.[4] In quell'anno, infatti, si trasferì al Vasco da Gama, in Brasile, ricoprendo il ruolo di titolare fino al 1975,[5] e venendo riconosciuto come uno dei migliori giocatori del club (nel 2006 è stato nominato secondo miglior portiere della storia del Vasco).[6] Ha legato il suo nome al millesimo gol di Pelé, subito il 19 novembre 1969 allo stadio Maracanã,[5] su calcio di rigore.[7] Giocando con la società brasiliana vinse il Campeonato Carioca del 1970,[5] la Bola de Prata della rivista Placar come miglior portiere del campionato di calcio brasiliano 1971,[8] e il campionato di calcio brasiliano 1974.[5] Nel 1976 passò al Vitória, giocando il campionato nazionale, per poi tornare in patria nel 1977, giocando 122 partite per il Colón di Santa Fe[4] fino al 1982,[5] anno in cui dopo sedici partite per il Renato Cesarini si ritirò dalla carriera agonistica.[4]

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Giocò per l'Argentina durante il Campeonato Sudamericano de Football di Bolivia 1963.[9]

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Vasco da Gama: 1974
Vasco da Gama: 1970

Individualemodifica | modifica sorgente

1971

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (PT) Danilo Casaletti, O mito do milésimo gol, 26 marzo 2007. URL consultato il 24 marzo 2008.
  2. ^ (PT) Andrada, o goleiro 1000, Papo de Bola, 11 gennaio 2006. URL consultato il 26 giugno 2008.
  3. ^ a b (PT) Andrada (ex-goleiro do Vasco), Milton Neves, 6 giugno 2008. URL consultato il 26 giugno 2008.
  4. ^ a b c (ES) Una eternidad en el arco, Clarín, 5 aprile 2002. URL consultato il 26 giugno 2008.
  5. ^ a b c d e Enciclopédia do Futebol Brasileiro Lance Volume 1, Rio de Janeiro, Aretê Editorial S/A, 2001, p. 26. ISBN 8588651017.
  6. ^ (ES) Vale doble, che, Olé, 31 dicembre 2006. URL consultato il 1 aprile 2010.
  7. ^ (ES) Protagonistas inusuales, ESPN Deportes, 17 ottobre 2007. URL consultato il 26 giugno 2008.
  8. ^ Guia 2008 Brasileirão, São Paulo, Editora Abril, 2008, p. 155.
  9. ^ (PT) El Lobo já deixou a sua marca no Ba x Vi, Barradão On Line, 11 gennaio 2006. URL consultato il 26 giugno 2008.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License