Elisabetta Visconti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Signoria dei Visconti di Milano
(1277-1395)
Arms of the House of Visconti (1277).svg
Stemma dei Visconti dal 1277 al 1395
Ottone
Matteo I
Galeazzo I
Azzoneco-signore con gli zii Luchino e Giovanni
Matteo II co-signore coi fratelli Galeazzo II e Bernabò
Galeazzo II co-signore coi fratelli Matteo II e Bernabò
Bernabò co-signore coi fratelli Matto II e Galeazzo II
Gian Galeazzo
Modifica
Bernabò Visconti e Beatrice, genitori di Elisabetta

Elisabetta Visconti (Milano, 1374Monaco di Baviera, 2 febbraio 1432) fu una nobile milanese.

Era figlia di Bernabò Visconti, signore di Milano, e di Beatrice della Scala.

Venne dapprima promessa nel 1378 ad Azzone, figlio di Gian Galeazzo Visconti e della prima moglie Isabella di Valois, ma il giovane morì nel 1380. Nel 1393 Giovanni II di Baviera iniziò le trattative matrimoniali tra suo figlio ed Elisabetta, nominando come proprio procuratore Giovanni Pachinar, segretario ducale[1]. Nel dicembre del 1393 a Pavia avvennero le nozze con Ernesto di Baviera-Monaco. La sposa portava come dote 75.000 fiorini[1].

La sposa partì per la Baviera nel 1395[1].

Nel 1397, alla morte del suocero, divenne duchessa di Baviera.

Diede al marito quattro figli:

  • Alberto (1401-1460), successore del padre;
  • Beatrice (1403-1447), sposò Hermann III di Cilli e successivamente Giovanni del Palatinato-Neumarkt;
  • Elisabetta (1406-1468), che sposò Adolfo di Jülich-Berg e successivamente Hesso di Leiningen;
  • Amalia (1408-1432).

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c Storia di Milano ::: I Visconti
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License