Elisabetta di Danimarca (1573-1625)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta di Danimarca
Elisabetta di Danimarca
Elisabetta di Danimarca, duchessa consorte di Braunschweig
Duchessa di Brunswick-Wolfenbüttel e di Calenberg
In carica 1590 –
1613
Predecessore Edvige di Brandeburgo
Successore Anna Sofia di Brandeburgo
Nascita Koldingshus, 25 agosto 1573
Morte Braunschweig, 19 giugno 1625
Casa reale Casa di Oldenburg
Padre Federico II di Danimarca
Madre Sofia di Meclemburgo-Güstrov
Consorte Enrico Giulio di Brunswick-Lüneburg
Religione luteranesimo

Elisabetta di Danimarca (Koldingshus, 25 agosto 1573Braunschweig, 19 giugno 1626) è stata una principessa danese, duchessa consorte di Braunschweig.

Regno di Danimarca e Norvegia
Casato degli Oldenburg
Royal Arms of King Frederick IV of Denmark and Norway.svg

Cristiano I
Giovanni
Cristiano II
Federico I
Cristiano III
Federico II
Cristiano IV
Federico III
Cristiano V
Federico IV
Cristiano VI
Federico V
Cristiano VII
Federico VI
Cristiano VIII
Federico VII
Modifica

Biografiamodifica | modifica sorgente

Era figlia maggiore di Federico II di Danimarca, re di Danimarca, Norvegia, e Svezia, e di sua moglie, Sofia di Meclemburgo-Güstrov.

Matrimoniomodifica | modifica sorgente

Gli ambasciatori scozzesi, inizialmente, la scelsero come possibile moglie per Giacomo VI, ma venne fidanzata al duca Enrico Giulio di Brunswick-Lüneburg.

In seguito Giacomo VI sposò la sorella minore di Elisabetta, Anna.

Si sposarono nel 1590, a Copenaghen[1]. Elisabetta ne divenne la seconda moglie e assunse il titolo di duchessa di Brunswick-Lüneburg. La coppia ebbe dieci figli[2]:

Dopo il matrimonio, Elisabetta rimase in stretta corrispondenza con il fratello.

Nel 1613, alla morte del marito, divenne reggente per il figlio Federico Ulrico.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Oldenburg 2
  2. ^ Welfen 4

Voci correlatemodifica | modifica sorgente








Creative Commons License