Elizaveta Michajlovna Romanova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Granduchessa Elizaveta Michajlovna
Granduchessa Elizaveta Michajlovna
Duchessa di Nassau
Nascita Mosca, 26 maggio 1826
Morte Wiesbaden, 28 gennaio 1845
Padre Granduca Michail Pavlovič di Russia
Madre Carlotta di Württemberg
Consorte Adolfo, Duca di Nassau

Granduchessa Elizaveta Michajlovna di Russia (Cremlino di Mosca, 26 maggio 1826Wiesbaden, 28 gennaio 1845) era la seconda figlia del granduca Michail Pavlovič e di sua moglie Carlotta di Württemberg (Elena Pavlovna dopo la conversione all'ortodossia); dovette il suo nome alla zia Elizabeta, moglie di Alessandro I di Russia, morta in quel periodo, e molto amica di Elena Pavlovna.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Chiamate il famiglia Lili, crebbe nella dimora di famiglia, il Palazzo Michailovskij a San Pietroburgo, bella come sua madre Elena.
Alla fine del 1843 Adolfo, duca di Nassau visitando per la prima volta la capitale russa, incontrò Elizabeta, la cui zia materna era la matrigna di Adolfo.

Adolfo ed Elizabeta si innamorarono e si sposarono poco dopo, il 31 gennaio 1844 a San Pietroburgo: lei aveva 17 anni e lui 26. Dopo la cerimonia nuziale, la coppia rimase per un po' di tempo in Russia, per poi trasferirsi in Germania a vivere nel castello di Biebrich a Wiesbaden. Elizabeta rimase quasi subito incinta, per la gioia del marito e del ducato di Nassau, ma morì dopo un anno di matrimonio dando alla luce una figlia, che morì quasi subito.

Adolfo, addolorato, fece erigere una chiesa ortodossa russa - la chiesa di santa Elisabetta nel parco di Neroberg - dove seppellire l'amata moglie: si trova in cima ad una collina perché Adolfo la potesse sempre vedere dal suo palazzo. Il sarcofago di Elizabeta è ancora oggi all'interno della chiesa.

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License