Eloy Alfaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eloy Alfaro Delgado

Eloy Alfaro Delgado (Montecristi, 1842Quito, 1912) è stato un politico ecuadoriano, Presidente dell'Ecuador nei periodi 1895-1901 e 1906-1911[1].

Divenne uno dei più forti oppositori del pro-cattolico conservatore e presidente Gabriel Garcia Moreno. Per aver avuto un ruolo centrale nella rivoluzione liberale del 1895 e per aver combattuto il conservatorismo per quasi 30 anni, è conosciuto come il Viejo Luchador (vecchio lottatore). Il suo operato è stato particolarmente importante per l'unità nazionale e l'integrità dei confini dell'Ecuador, per la modernizzazione della società ecuadoriana, attraverso l'introduzione di nuove idee, per l'educazione, e per i sistemi di trasporto pubblico e di comunicazione. Ha completato l'opera ingegneristica della ferrovia Transandina che collega Guayaquil a Quito. Il Collegio militare ecuadoriano dell'esercito porta il suo nome, così come la nave ammiraglia della marina dell'Ecuador, inoltre, istituì la libertà di parola e il laicismo. La sua effigie è apparsa sulla moneta ecuadoriana da 50 cent emessa nel 2000.

Dopo la fine del suo mandato, durante la presidenza di Emilio Carmona fu esiliato a Panamà per aver criticato e organizzato rivolte contro il governo; tornato in Ecuador il 4 gennaio 1912 per cercare un dialogo col governo, fu incarcerato dal generale Gutiérrez. Pochi giorni dopo, il 28 gennaio, una folla di stampo cattolico-conservatore contraria alle idee trasformiste di Alfaro, prelevò lui e il suo gruppo e con un atto di feroce barbarie lo massacrò dando poi fuoco al suo corpo[2]

Ad oltre un secolo dalla sua morte, Eloy Alfaro è ancora considerato uno dei più influenti personaggi della storia ecuadoriana[3].

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Gran Maestro dell'Ordine Nazionale al Merito - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Nazionale al Merito
Gran Maestro dell'Ordine Nazionale di San Lorenzo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Nazionale di San Lorenzo
Gran Maestro dell'Ordine di Abdon Calderón - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Abdon Calderón

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Eloy Alfaro su Biografiyvidas.com
  2. ^ El asesinato de Eloy Alfaro Delgado El Universo
  3. ^ Biografias de 5 Grandes Ecuatorianos Taringa.net

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Predecessore Presidente dell'Ecuador Successore Flag of Ecuador.svg
Vicente Lucio Salazar 5 giugno 1895 – 1 settembre 1901 Leónidas Plaza Gutiérrez I
Lizardo García 16 gennaio 1906 – 12 agosto 1911 Carlos Freile Zaldumbide II

Controllo di autorità VIAF: 76413139 LCCN: n81066748

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License