Emile Gallé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vaso Cameo a motivi floreali. Inclusioni di vetro policromo con tessere oro, manici ad anse applicati in vetro trasparente.

Emile Gallé (Nancy, 4 maggio 18461904) è stato un vetraio francese, nato da una famiglia di commercianti di cristalli.

Attorno ai diciotto anni si reca in Germania per studiare mineralogia e botanica, dove presto si appassiona e si specializza nel vetro soffiato. Stringe amicizia con Victor Prouvé (1858-1943), figlio di uno dei collaboratori di suo padre, con il quale apprende i segreti della lavorazione del vetro e della sua decorazione.

Alla fine della guerra Franco-Prussiana, Emile decide di andare a Londra per un certo periodo. Viaggia poi in Svizzera e Italia visitando i musei e rimane ammirato dalla vetreria medievale.

Nel 1873, Emile Gallé ritorna a Nancy con l'idea di assumere la direzione dell'impresa di famiglia e di poter realizzare opere artistiche in vetro rappresentanti forme della natura, sia floreali che animali.

Nel 1878, assume la direzione dell'impresa di famiglia che trasforma in una vetreria artistica e tra il 1880 e il 1889, realizza numerosi oggetti in vetro e ceramica, segnati anche da una certa influenza orientale.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Denise Bloch, Zoom sur Emile Gallé, Association d'idées, 2004.
  • Christian Debize, Emile Gallè and the Ecole de Nancy, Serpenoise 1999.
  • Newark Time, Emile Gallè, Soline, 1990.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 46769213 LCCN: n80149389








Creative Commons License