Emirates Stadium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 51°33′18.08″N 0°06′30.5″W / 51.555022°N 0.108472°W51.555022; -0.108472

Emirates Stadium
Ashburton Grove
Insideemirates1.jpg
Informazioni
Ubicazione Ashburton Grove, City of London logo.svg Londra
Inghilterra Inghilterra
Inizio lavori febbraio 2004
Inaugurazione 22 luglio 2006
Copertura Tutti i settori
Pista d'atletica Assente
Costo 390 milioni di sterline[1]
Mat. del terreno Desso GrassMaster
Dim. del terreno 105 m x 68 m
Proprietario Arsenal Arsenal
Progetto HOK Sport
Uso e beneficiari
Calcio Arsenal Arsenal
Capienza
Posti a sedere 60 338[2]
 

L'Emirates Stadium è lo stadio di calcio che ospita le partite casalinghe dell'Arsenal; si trova a Ashburton Grove, a nord di Londra ed è stato inaugurato nel luglio 2006.

Lo stadio ha una capienza di 60 338 posti[2], tutti a sedere. È il secondo più grande stadio in Premier League dopo l'Old Trafford di Manchester ed il terzo più grande a Londra, dopo Wembley e Twickenham.

Durante le fasi di costruzione e progettazione, era conosciuto come Ashburton Grove, dal nome del quartiere, prima che nell'ottobre del 2004 fossero venduti i diritti del nome alla compagnia aerea Emirates.

Il progetto complessivo dello stadio è costato 390 milioni di sterline.[1]

Costruzionemodifica | modifica sorgente

La costruzione dello stadio è cominciata nel febbraio 2004. Lo stadio è stato completato nell'agosto 2005, in anticipo rispetto al programma e nei costi preventivati. La prima poltroncina del nuovo stadio è stata simbolicamente installata il 13 marzo 2006 dal centrocampista dell'Arsenal Abou Diaby. I fari sono stati testati per la prima volta il 25 giugno ed il giorno dopo sono state montate le porte.

Prime partitemodifica | modifica sorgente

Amichevoli internazionalimodifica | modifica sorgente

Per via di un accordo con la Federazione Brasiliana, questo stadio ospita sovente le amichevoli che il Brasile gioca in Europa.

Il 10 febbraio 2009, l'Emirates Stadium è stato infatti teatro del match amichevole Brasile-Italia (2-0), che sono tornate a sfidarsi dopo dodici anni.

Galleria fotograficamodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b (EN) Fatti chiave sull'Emirates Stadium, Sito ufficiale dell'Arsenal. URL consultato il 17 marzo 2011.
  2. ^ a b Premier League Handbook 2013/14 (PDF) in Premier League. URL consultato il 16 ottobre 2013.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License