Fußball-Club Energie Cottbus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Energie Cottbus)
Energie Cottbus
Calcio Football pictogram.svg
Energie cottbus.png
Energie, Die Lausitzer
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Bianco.svg rosso-bianco
Dati societari
Città Cottbus
Paese Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato 2.Bundesliga
Fondazione 1963
Presidente Germania Ulrich Lepsch
Allenatore Germania Rudolf Bommer
Stadio Stadion der Freundschaft
(22.528 posti)
Sito web www.fcenergie.de
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il FC Energie Cottbus è una società calcistica con sede nella città di Cottbus, nella regione della Lusazia di Brandeburgo. Nella stagione 2011-2012 milita in 2.Bundesliga, la seconda divisione del campionato tedesco.

Angela Merkel è un membro onorario del club.

Storiamodifica | modifica sorgente

Originimodifica | modifica sorgente

Pare che la squadra che abbia i legami più vicini a quella attuale sia nata nel 1919 in quella che un tempo era nota come la città di Marga, da un gruppo di minatori. Il Glückauf Marga (questo era il nome della squadra) è stato attivo fino al 1925, anno in cui i minatori decisero di fondare una squadra, il FSV Sturm Marga, a sua volta chiuso dai nazisti nel 1933.

Sotto la DDRmodifica | modifica sorgente

La società fu rifondata dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1949, con il nome di Franz Mehring Marga, diventando poi, nel 1950, BSG Aktivist Brieske-Ost. Nel 1954, il club dopo aver cambiato nome in SC Aktivist Brieske-Senftenberg cominciò a giocare in DDR-Oberliga, la massima serie del campionato della Repubblica Democratica Tedesca (DDR), finendo sempre a metà classifica, finò a quando, nel 1963, retrocesse in 1. Liga, la seconda divisione. Nell'anno successivo la squadra fu assorbita dallo SC Cottbus e nel 1966 quest'ultima cambiò il nome in BSG Energie Cottbus.

Dopo la riunificazione tedescamodifica | modifica sorgente

Nel 1990 subito dopo la riunificazione delle due nazioni tedesche, il club fu rinominato con il nome di FC Energie Cottbus, cambiando di fatto la denominazione da "BSG" a "FC".

Dopo degli anni passati in seconda divisione in DDR, l'Energie cominciò a rivelarsi come una delle squadre di calcio dell'ex Germania Est che potessero competere con le squadre organizzatissime della Germania Ovest. Dopo cinque anni passati in Regionalliga, la squadra fu promossa nel 1997 in Zweite Bundesliga e nel 2000 fece il grande salto in Bundesliga, dove rimase per i tre campionati seguenti. Un ruolo chiave in quegli anni fu rivestito da Vasile Miriuta, fantasista che contribuì in modo significativo alla promozione in massima serie della squadra brandeburghese.

Il 6 aprile 2001 l'Energie divenne la prima squadra di Bundesliga a schierare una formazione titolare di undici giocatori stranieri (non tedeschi).

I giocatori erano Tomislav Piplica, Faruk Hujdurovic, Bruno Akrapovic (bosniaci), Laurentiu Reghecampf, Janos Matyus, Vasile Miriuta (romeni), Rudi Vata (albanese), Moussa Latoundji (del Benin), Andrzej Kobylanski (polacco), Antun Labak (della Croazia) e Franklin (brasiliano). Tra l'altro anche i tre sostituti erano stranieri: Johnny Rödlund dalla Svezia, Sabin Ilie, romeno, e Witold Wawrzyczek dalla Polonia.

L'Energie in quella stagione schierò spesso 9 o 10 titolari stranieri: i giocatori tedeschi misero insieme un totale di 83 presenze (su un massimo di 476), con l'attaccante Sebastian Helbig leader con 28 presenze.

Dopo essere retrocesso il club mancò di poco l'immediata promozione in massima serie. Al posto suo fu promosso il Magonza in base alla differenza reti. Il club fu poi promosso alla fine del campionato 2005-2006. Da allora ha ottenuto due salvezze consecutive, grazie al 13º e al 14º posto rispettivamente nel 2006-2007, quando ha stabilito il proprio record di punti in Bundesliga (41), e nel 2007-2008. Nella stagione seguente, pur riuscendo a evitare la retrocessione diretta grazie al terzultimo posto, è retrocessa dopo aver perso sia l'andata che il ritorno dello spareggio contro la terza classificata nella 2.Bundesliga, il Norimberga.

Rosa 2012-2013modifica | modifica sorgente

N. Ruolo Giocatore
1 Germania P Thorsten Kirschbaum
3 Francia D Guillaume Rippert
4 Croazia C Ivica Banović
6 Germania D Uwe Möhrle
7 Germania C Daniel Brinkmann
8 Germania A Sebastian Glasner
9 Germania A Marco Stiepermann
10 Germania C Daniel Adlung
11 Germania C Alexander Ludwig
12 Germania P René Renno
13 Germania C Julian Börner
14 Francia C Nicolas Farina
N. Ruolo Giocatore
15 Germania D Alexander Bittroff
18 Germania C Marc-André Kruska (captain)
20 Kazakistan D Konstantin Engel
21 Germania D Uwe Hünemeier
23 Germania D Markus Brzenska
25 Croazia C Stiven Rivić
27 Costa d'Avorio A Boubacar Sanogo
29 Danimarca C Dennis Sørensen
30 Germania P Marvin Gladrow
31 Canada P Julien Latendresse
37 Germania C Christian Bickel
Germania C André Fomitschow (in prestito dal Fortuna Düsseldorf)

Rose delle stagioni precedentimodifica | modifica sorgente

Stadiomodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stadion der Freundschaft.

Giocatori celebrimodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del F.C. Energie Cottbus.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License