Enrico Bagnoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Enrico Bagnoli (Milano, 21 agosto 19258 settembre 2012[1]) è stato un fumettista italiano.

Già all'età di 18 anni collabora con le Edizioni Alpe realizzando episodi di Volpe e Saetta. Dopo la guerra, lavora per il settimanale L'Intrepido, per il periodico Dinamite e per Topolino. Dal 1954, esercita la sua professione per molte case editrici straniere, come le francesi Dargaud e Éditions Mondiales, le americane DC Comics e St. John Publications, l'inglese Fleetway e la tedesca Springer Verlag. Negli anni sessanta, viene assunto dalla Arnoldo Mondadori Editore come responsabile di testate come Classici Audacia, Superman e Batman. Nel 1969 diventa redattore del Corriere dei Piccoli e, in seguito, lavora presso la Fratelli Fabbri Editori occupandosi di editoria didattica. Dal 1985, disegna Martin Mystère firmandosi con lo pseudonimo di "Henry".[2][3]

Si è spento nel 2012 all'età di 87 anni.[1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Enrico Bagnoli passed away, afNews, 8 settembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2012.
  2. ^ Enrico Bagnoli, Sergio Bonelli Editore. URL consultato il 9 settembre 2012.
  3. ^ Enrico Bagnoli, 86 candeline: auguroni!, afNews, 19 agosto 2011. URL consultato l'11 settembre 2012.







Creative Commons License