Enrico Fierro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Enrico Fierro (Avellino, 23 novembre 1951) è un giornalista e scrittore italiano.

Operemodifica | modifica sorgente

In passato ha scritto per il settimanale "Dossier Sud", diretto da Giuseppe Marrazzo, per "La Voce della Campania" e per i periodici "L'Espresso", "Epoca" e "Avvenimenti". Inoltre, ha collaborato a trasmissioni e inchieste per la televisione. Ha lavorato come inviato speciale per il quotidiano L'Unità realizzando tra gli altri reportage sulla crisi dell'Albania e sulla guerra in Kosovo. Attualmente scrive su il Fatto Quotidiano, fondato e diretto da Antonio Padellaro.

Nel corso della sua attività ha rilasciato interviste a La Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa, Il Giornale, Herald Tribune, New York Times, Cnn, ed è stato il protagonista di una docufiction sul primo canale delle Tv tedesca

Il documentario La Santa. Viaggio nella 'ndrangheta sconosciuta, realizzato da Enrico Fierro e Ruben H. Oliva assieme all'omonima pubblicazione, ha ricevuto il Premio Globo d'Oro 2007/2008[1], il Premio Borsellino 2007 e il Premio Itaca 2008, promosso dall'associazione universitaria Ulixes.

Il 4 maggio 2013 ha ricevuto il premio Gerbera Gialla per il giornalismo, consegnatogli a Reggio Calabria dall'associazione antimafia Riferimenti[2].

Pubblicazionimodifica | modifica sorgente

Malitaliamodifica | modifica sorgente

Malitalia. Storie di mafiosi, eroi e cacciatori
Autore Laura Aprati, Enrico Fierro
1ª ed. originale 2009
Genere Romanzo
Sottogenere Inchiesta
Lingua originale italiano

Malitalia. Storie di mafiosi, eroi e cacciatori è un romanzo di inchiesta scritto dai giornalisti Laura Aprati e Enrico Fierro che partendo da Trapani, passando per la Calabria e fermandosi in Campania, tracciano una mappa della criminalità mafiosa in Italia, raccogliendo testimonianze di vittime, pentiti, magistrati, forze dell'ordine.

Pubblicato nel 2009 da Rubbettino Editore, il libro, accompagnato da un reportage video, inizia raccontando la Sicilia e la mafia nei paesaggi trapanesi e nelle riflessioni del capo della Squadra Mobile di Trapani Giuseppe Linares, tracciando l'identikit del boss Matteo Messina Denaro, successore di Bernardo Provenzano e Vincenzo Virga, ritenuto il nuovo capo di Cosa Nostra dopo l'arresto di Salvatore Lo Piccolo e Sandro Lo Piccolo.

La Calabria e la 'ndrangheta vengono raccontate dalla voce di Angela Corica, giornalista minacciata dalla 'ndrangheta e dalle dichiarazioni dei Cacciatori di Calabria, corpo scelto dei carabinieri, che vivono e lavorano insieme alle famiglie nella caserma dell'aeroporto Luigi Razza di Vibo Valentia.

L'analisi della Campania e della camorra inizia con la testimonianza del fratello della prima persona uccisa dal clan dei casalesi, Salvatore Nuvoletta, continua a Quindici, nella provincia di Avellino, con la faida delle famiglie Graziano e Cava per finire a Casal di Principe, dove la camorra elargisce stipendi per un totale di 900mila euro al mese.

Intervengono nei racconti, con i loro contributi, Alessandra Barone, Titti Beneduce, Don Luigi Ciotti, Franco Di Mare, Pietro Grasso, Rino Giacalone, Aart Heering, Sanja Mihaljinac, Salvo Palazzolo e Petra Reski.

Chiude il libro un glossario dei personaggi, da Corrado Alvaro a Karol Wojtyła.

Per la stesura del libro sono state consultate le seguenti pubblicazioni:

Laura Aprati, Enrico Fierro, Malitalia. Storie di mafiosi, eroi e cacciatori, Collana Letteraria, Rubbettino, 2009, pp. 188. ISBN 978-88-498-2495-7.

Altremodifica | modifica sorgente

  • La santa: viaggio nella 'ndrangheta sconosciuta, con Ruben H. Oliva, Rizzoli, 2007, ISBN 88-17-01784-1
  • «Ammazzàti l'onorevole». L'omicidio Fortugno. Una storia di mafia, politica e ragazzi, Baldini Castoldi Dalai, 2007, ISBN 88-6073-100-3, 9788860731005
  • Un sud in fiamme. Storie di lotte di persone semplici, Avagliano, 2006, ISBN 88-8309-196-5
  • E adesso ammazzateci tutti, Edizioni L'Unità, 2005
  • 'O ministro: la Pomicino story: bilancio all'italiana, con Andrea Cinquegrani e Rita Pennarola, Editrice Publiprint, 1992, ISBN 88-85179-11-8
  • Grazie, sisma. 10 anni di potere e terremoto, con Andrea Cinquegrani e Rita Pennarola, La Voce della Campania, 1990

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ cinemaitaliano.info
  2. ^ Il ricordo di Manganelli e la lotta alla 'ndrangheta - Corriere della Calabria

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License