Ernesto Grillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto Grillo
Grillo Ernesto.jpg
Grillo con la maglia della Nazionale argentina
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 170 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1966
Carriera
Giovanili
1947
1947-1949
River Plate River Plate
Independiente Independiente
Squadre di club1
1949-1957 Independiente Independiente 192 (90)
1957-1960 Milan Milan 79 (19)
1960-1966 Boca Juniors Boca Juniors 88 (12)
Nazionale
1952-1956 Argentina Argentina 21 (8)
Palmarès
Coppa America calcio.svg  Campeonato Sudamericano de Football
Oro Cile 1955
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ernesto Grillo (Buenos Aires, 1º ottobre 1929Bernal, 18 giugno 1998) è stato un calciatore argentino, di ruolo centrocampista. Campione del Sud America con la Nazionale argentina nel 1955.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Dopo un breve periodo nelle giovanili del River Plate nel 1947,[1] Grillo iniziò a giocare nell'Independiente. Dopo due anni nelle formazioni giovanili della squadra di Avellaneda, esordì nella Primera División argentina il 24 aprile 1949, a 20 anni, contro il Platense. Il 26 novembre dello stesso anno realizzò il primo gol contro il Chacarita Juniors. Rimase nell'Independiente per 8 anni, dispuntando un totale di 192 partite nelle quali segnò 90 reti.[1]

Nel 1957 si trasferì in Italia, firmando per il Milan. Esordì in maglia rossonera l'8 settembre 1957 in Lanerossi Vicenza-Milan, partita nella quale mise a segno il gol del definitivo 1-1.[2] Con la squadra milanese disputò la finale di Coppa dei Campioni 1957-1958, persa per 3-2 dopo i tempi supplementari contro il Real Madrid, nella quale fu autore del secondo gol dei rossoneri. In quell'edizione della Coppa dei Campioni fu il miglior marcatore dei rossoneri con 6 reti in 8 partite.[3] Nel 1959 vinse il campionato di Serie A. In totale con il Milan giocò 96 gare ufficiali (79 in campionato, 5 in Coppa Italia, 11 in Coppa dei Campioni e una nella Coppa dell'Amicizia) e segnò 30 reti (19 in campionato, 3 in Coppa Italia, 6 in Coppa dei Campioni e 2 nella Coppa dell'Amicizia).[4]

Nel 1960 ritornò in Argentina, passando al Boca Juniors, con cui vinse 3 campionati nazionali in 6 stagioni, disputando 101 partite (88 in campionato e 13 in Coppa Libertadores) nelle quali segnò 12 gol.[5] Si ritirò nel 1966 a quasi 37 anni.[1]

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Grillo esordì nella Nazionale argentina il 7 dicembre 1952 a Madrid in amichevole contro la Spagna.[1]

Il 14 maggio 1953 segnò due gol, di cui uno definito "impossibile" per la difficoltà di realizzazione,[1] che contribuirono a far vincere per la prima volta la selezione argentina contro l'Inghilterra.[6][7] In ricordo di quel gol e quella vittoria, il 14 marzo in Argentina si celebra il Día del Futbolista (Giorno del Calciatore).[8][9]

Con la Nazionale argentina partecipò al vittorioso Campeonato Sudamericano de Football 1955 in Cile, nel quale giocò 3 partite segnando 2 gol.[10]

Grillo disputò 21 partite con la Selección segnando 8 reti.[1]

Dopo il ritiromodifica | modifica sorgente

Quattro anni dopo il ritiro dal calcio giocato iniziò a collaborare con il settore giovanile del Boca Juniors.[8] La collaborazione durò fino al 1986, quando il Boca Juniors non gli rinnovò il contratto.[8]

Successivamente Grillo, anche a causa di seri problemi di salute,[1] decise di ritirarsi nella sua casa di Bernal. Vittima della depressione e di problemi economici,[1] vi morì il 18 giugno 1998 a 68 anni.[8]

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Ernesto Grillo con le maglie di Independiente, Milan e Boca Juniors

Clubmodifica | modifica sorgente

Milan: 1958-1959
Boca Juniors: 1962, 1964, 1965

Nazionalemodifica | modifica sorgente

1955

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d e f g h (ES) Ernesto Grillo, afa.org.ar. URL consultato il 7 marzo 2010.
  2. ^ Almanacco Illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005, p. 264.
  3. ^ Almanacco Illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005, p. 270.
  4. ^ Almanacco Illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005, pp. 284, 683.
  5. ^ (ES) Grillo Ernesto José, historiadeboca.com.ar. URL consultato il 7 marzo 2010.
  6. ^ (ES) Grillo sufrió un politraumatismo de cráneo, lanacion.com.ar, 2 febbraio 1998. URL consultato il 7 marzo 2010.
  7. ^ La FA, a differenza della AFA, non considera tale partita come ufficiale per la propria Nazionale maggiore, cfr. (EN) England - International Results 1950-1959 - Details, rsssf.com. URL consultato l'8 marzo 2010.
  8. ^ a b c d (ES) Murió Ernesto Grillo, una leyenda del fútbol, clarin.com, 19 giugno 1998. URL consultato il 7 marzo 2010.
  9. ^ (ES) El Día del Futbolista, ole.clarin.com, 14 maggio 2007. URL consultato il 7 marzo 2010.
  10. ^ (EN) Southamerican Championship 1955, rsssf.com. URL consultato il 7 marzo 2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License