Fabio Mancini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Mancini
Dati biografici
Nome Fabio Massimo Mancini
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria International GT Sprint Series
Squadra AF Corse
 

Fabio Mancini (Empoli, 6 agosto 1958) è un pilota automobilistico italiano. Tra i suoi titoli più recenti, Mancini ha vinto nel 2010 il Campionato Italiano GT (Classe GT Cup su Ferrari F430 gestita dal team Vittoria Competizioni) e l'International GT Sprint nel 2011 (su Ferrari 458 Italia GT3 del team AF Corse).

Insieme a Niki Cadei, Fabio Mancini è stato il primo pilota a portare al successo la neonata Ferrari 458 Italia GT3.[1]

Carrieramodifica | modifica sorgente

  • 1977 - Campione Italiano Karting 125 1° CTG
  • 1979 - 2º Classificato Campionato Italiano Super Ford (3 vittorie)
  • 1980 - 4º Classificato Campionato Italiano F.FIAT Abarth (4 vittorie), dopo una controversa squalifica senza la quale avrebbe vinto il titolo
  • 1981 - Alterna gare di Formula 3 nel campionato italiano ed europeo
  • 1982 - Ritorna in F.FIAT Abarth per mancanza di budget vincendo 2 gare
  • 1983 - Gareggia in alcune gare di F.3 e prende parte al collaudo e allo sviluppo della nuova Arno F.3
  • 1984 - Partecipa al Campionato Italiano di F.3 con la nuova e acerba Arno ottenendo buoni piazzamenti e partendo in prima fila 3 volte
  • 1985 - Partecipa a due gare del campionato americano Can-Am vincendo a Lime Rock. Gareggia anche nell'europeo Renault Alpine e alle ultime 3 gare del Campionato Italiano di F.3 ottenendo altrettanti podi
  • 1986 - 4º Classificato Campionato Italiano F.3
  • 1987 - Campionato Mondiale Turismo con una BMW M3 della CiBiEmme e vince l'ultima gara di Silverstone
  • 1988 | 1989 | 1990 - Gare sporadiche in F.3, Turismo e Prototipi
  • 1991 - 2º Classificato nel Campionato Italiano Prototipi al volante di una Lucchini-Alfa
  • 1992 - 1º Classificato nel Campionato Italiano Prototipi con una Osella gestita da Michelotto
  • 1993 - 2º Classificato nel Campionato Italiano Prototipi con una Osella gestita da Michelotto
  • 1994 - Passa alle vetture GT con la sperimentale Ferrari 348 GTE costruita da Michelotto e, in coppia con Massimo Monti, riesce a rompere l'egemonia Porsche nelle gare GT che durava da anni. Partecipa anche alla 24 Ore di Le Mans dove si ritira per un guasto quando era 2°
  • 1995 - Campionato BPR con la Ferrari F40 GTE preparata da Michelotto. Ottiene la pole position alla 24 Ore di Le Mans
  • 1996 - Campionato IMSA negli Stati Uniti con una Osella-BMW
  • 1997 - Inizia la collaborazione con la Tampolli costruita dall'Ing.Tomaini
  • 1998 - 1º Classificato nel Campionato Europeo Prototipi al volante della Tampolli
  • 1999 - Gare sporadiche in GT, tra cui la 24 Ore di Daytona
  • 2000 - Campionato FIA GT con una Porsche 911 GT3-R, 1 vittoria a Zeltweg
  • 2001 - Campionato FIA GT con una Porsche 911 GT3-R
  • 2002 - 2º Classificato nel Campionato del Mondo Prototipi SR2
  • 2003 - 3º Classificato nel Campionato del Mondo Prototipi SR2
  • 2004 | 2005 | 2006 - Gare sporadiche con Prototipi nella Le Mans Series
  • 2010 - 1º Classificato nel Campionato Italiano GT (classe GT Cup) su Ferrari 430 GT Cup preparata da Vittoria Competizioni
  • 2011 - 1º Classificato nell'International GT Sprint Series (classe GTS3) su Ferrari 458 Italia GT3 preparata da AF Corse

Altre Attivitàmodifica | modifica sorgente

Nel 1988 Fabio Mancini inizia l'attività di istruttore per Porsche Italia; l'anno successivo collabora anche con Volvo e BMW. Dal 1990 è con il "Centro Internazionale di Guida Sicura" diretto da Andrea De Adamich (istruttore per Alfa Romeo, Ferrari e Maserati).[2] Negli ultimi anni Fabio ha collaborato con l'emittente televisiva SKY come commentatore per le gare del DTM e del Ferrari Challenge Italia.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ La Ferrari 458 GT3 vincente già al debutto
  2. ^ Fabio Mancini

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo







Creative Commons License