Fabrizio Barbazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabrizio Barbazza
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria Formula 1
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1991, 1993
Scuderie AGS, Minardi
Miglior risultato finale 19° (1993)
GP disputati 20 (8 partenze)
GP vinti 0
Podi 0
Punti ottenuti 2
Pole position 0
Giri veloci 0
 

Fabrizio Barbazza (Monza, 2 aprile 1963) è un ex pilota automobilistico italiano.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Gli inizimodifica | modifica sorgente

Dopo essersi interessato di motocross Fabrizio Barbazza, a 19 anni, passò all'automobilismo dedicandosi alla Formula Monza. L'anno successivo il monzese andò a correre nel campionato italiano di Formula 3. Il primo anno non ottenne risultati di prestigio, mentre nel 1984 concluse al sesto posto. Nel 1985 riuscì invece a vincere alcune gare e concluse terzo in classifica.

Le corse americanemodifica | modifica sorgente

Visto il buon risultato ottenuto in F3 Barbazza decise di andare a correre in America nella neonata serie Firestone Indy Lights, vincendo subito il titolo di categoria, con cinque gare e tre pole position conquistate. L'anno seguente l'italiano passò alla Formula CART e, con un terzo posto ottenuto ad Indianapolis gli venne assegnato il titolo di Rookie of the year. Abbandonata la categoria nel 1988 vi ritornò l'anno successivo, ma senza ottenere vittorie.

Il ritorno in Europamodifica | modifica sorgente

Nel 1990 Barbazza lasciò per la seconda volta le Champ Car e si dedicò alla Formula 3000. L'annata non fu però buona e il monzese conquistò appena tre punti, frutto di un quarto posto conquistato in Spagna.

La prima esperienza in F1 e il ritorno in Americamodifica | modifica sorgente

Nonostante il deludente risultato nel 1991 venne ingaggiato dalla AGS-Ford Cosworth. La vettura non era però competitiva e Barbazza fallì sempre la qualificazione.

Barbazza nel 1992 impegnato nel campionato Champ Car a Long Beach

L'italiano, senza un volante, abbandonò quindi la Formula 1 e ritornò alle Champ Car. Corse appena quattro gare, fallendo anche una qualificazione e ottenendo come miglior risultato un dodicesimo posto, che gli fruttò un punto.

Il ritorno in F1modifica | modifica sorgente

Per il 1993 la Minardi-Ford offrì a Barbazza la possibilità di tornare in F1. L'italiano, con una vettura non competitiva riuscì comunque a cogliere due punti, frutto di due sesti posti ottenuti sotto il diluvio di Donington e a Imola. Nonostante ciò a metà stagione la scuderia faentina lo appiedò e il monzese abbandonò definitivamente la F1.

Nel 1995 ebbe poi un gravissimo incidente durante una gara ad Atlanta valida per la serie IMSA. Il lombardo venne coinvolto in una carambola innescata dalla Porsche dell'esordiente Ray Hendricks, che coinvolse la Gt di Joe Cogbill e le Sport di Jeremy Dale e dello stesso Barbazza, rimasto per un certo periodo in coma farmacologico. Una volta ripresosi il lombardo fu però costretto ad abbandonare le corse, in quanto gli venne riscontrata una rilevante invalidità ad un controllo medico.[1] Restò comunque nel business con la progettazione e la costruzione di barriere protettive e rail di nuova concezione.

Risultati completi in Formula 1modifica | modifica sorgente

1991 Scuderia Vettura Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Mexico.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
AGS JH25/JH25B/JH27 NQ NQ NQ NQ NQ NQ NPQ NPQ NPQ NPQ NPQ NPQ 0
1993 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Minardi M193 Rit Rit 6 6 Rit 11 Rit Rit 2 19º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Barbazza non puo' più correre e fa causa per il botto in IMSA in La Gazzetta dello Sport, 1° maggio 1997, p. 25.







Creative Commons License