Fatha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fatḥa)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La fatḥa (letteralmente "apertura") è il nome che si dà alla vocale breve "a" in lingua araba. Come tutte le vocali brevi (chiamate "movimenti", ovvero ḥarakāt ), essa è un segno facoltativo ma, quando viene tracciato, esso si colloca al di sopra del ductus consonantico ed è somigliante ad un trattino obliquo che da sinistra si muove verso destra e verso l'alto: es. دَا [dā].

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Alfabeto arabo
ص
ṣād
ش
šīn
س
sīn
ز
zāy
ر
rāʼ
ذ
ḏāl
د
dāl
خ
ḫāʾ
ح
ḥāʾ
ج
ǧīm
ث
ṯāʼ
ت
tāʼ
ب
bāʼ
ا
ʾalif
ي
yāʼ
و
wāw
ه
hāʼ
ن
nūn
م
mīm
ل
lām
ك
kāf
ق
qāf
ف
غ
ġayn
ع
ʿayn
ظ
ẓāʼ
ط
ṭāʼ
ض
ḍād
Lettere aggiuntive: ة
tāʼ marbūṭa
لا
lāmalif
ء
hamza
traslitterazione dall'arabo
storia dell'alfabeto arabo
Segni diacritici (arakāt): َ
fatḥa
ِ
kasra
ُ
ḍamma
ّ
shadda
ْ
sukun
numerazione abjad
calligrafia islamica







Creative Commons License