Fausto Pepe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fausto Pepe (Benevento, 19 aprile 1963) è un politico italiano, sindaco di Benevento.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Studi e vita familiaremodifica | modifica sorgente

Fausto Pepe, ingegnere e politico italiano, sindaco di  Benevento dal 29 maggio 2006. Nasce a Benevento nell'aprile 1963. Nel 1993 ha sposato Silvia Ullo ed ha due figli.

Si è laureato in Ingegneria Civile sezione Edile nel 1991 presso l'Università degli Studi “Federico II” di Napoli.

Prime esperienze politichemodifica | modifica sorgente

Inizia la sua attività politica sin dalla giovane età, tra le fila della Democrazia Cristiana e confluisce successivamente nell'UDEUR a seguito dello scioglimento dello storico partito cattolico.

Dalle prime esperienze, la passione per la politica lo porta ad entrare per la prima volta nel consesso civico nel 1996, risultando tra i candidati tra i più votati. Da tale data fa parte ininterrottamente del Consiglio Comunale di Benevento [1].

Nell’ambito del Consiglio Comunale ha ricoperto importanti incarichi sia nella Commissione Urbanistica che in quelle dei Lavori Pubblici e dei Servizi Sociali.

È nominato componente della Commissione di Alta Vigilanza sui PTTA 94/96 – con Decreto del Presidente della Giunta Regionale della Campania – dove si è occupato dal 2001 al 2005 dell’analisi, del controllo e dell’approvazione dei progetti inerenti il risanamento ambientale in Regione Campania.

Nel gennaio 2005 viene nominato Direttore Dipartimentale dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania (ARPAC) per Benevento e provincia.

Come Direttore dell’ARPAC ha promosso numerose iniziative per discutere a livello provinciale e regionale circa le tematiche caratterizzanti la sicurezza e la salute dell’individuo nel contesto dell’ambiente e della sua tutela. Ha siglato un accordo di programma nel giugno del 2005 con la Provincia di Benevento concernente l’attuazione della direttiva del Parlamento Europeo relativamente alla garanzia del diritto di accesso all’informazione ambientale, oltre a diversi protocolli di intesa con altri enti.

L'elezione a sindaco di Beneventomodifica | modifica sorgente

Stemma del comune di Benevento

Nel 2006 ha vinto le elezioni amministrative ottenendo al primo turno oltre il 56% delle preferenze. Per la prima volta il Sindaco di Benevento è stato eletto senza il ricorso al ballottaggio'.'

Nel 2009 quando l'Udeur passa con il centrodestra, Fausto Pepe [2], rimane fedele al mandato ricevuto dai beneventani che avevano scelto una maggioranza di centrosinistra.

Dal Luglio 2009 ha aderito ufficialmente al Partito Democratico.


Il 13 aprile 2011 ventuno consiglieri d'opposizione si dimettono causando la fine anticipata della consigliatura a solo un mese dal voto naturale per le amministrative. Nelle elezioni comunali di Benevento del 15 - 16 maggio 2011 si ricandida come sindaco uscente del PD. Di nuovo al primo turno viene riconfermato primo cittadino di Benevento[3] con il 51.7% e 22021 preferenze.

ANCI ed altri incarichi istituzionalimodifica | modifica sorgente

Il ruolo di primo piano ricoperto a livello politico amministrativo lo porta alla nomina di componente della segreteria di Presidenza per l'ANCI nazionale.

Tra le attività correlate alla carica, partecipa periodicamente alle assemblee dell’ATO Calore Irpino (Autorità Ambito Territoriale Ottimale 1 Campania), che consorzia 117 comuni della provincia di Avellino e 195 comuni della provincia di Benevento.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Sito Ufficiale della città di Benevento www.comune.benevento.it
  2. ^ Sito Web Ufficiale www.faustopepe.it
  3. ^ Fausto Pepe rieletto sindaco di Benevento per il secondo mandato Benevento Risultati elezioni amministrative

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Predecessore Sindaco di Benevento Successore Benevento-Stemma.png
Sandro D'Alessandro 30 maggio 2006 - in carica -







Creative Commons License