Federico Lombardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Padre Federico Lombardi (Saluzzo, 29 agosto 1942) è un gesuita italiano, dal 2006 direttore della Sala Stampa della Santa Sede.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Dopo aver conseguito la laurea in matematica, ha compiuto gli studi teologici in Germania venendo ordinato sacerdote nel 1972.

Successivamente è stato collaboratore della rivista dei gesuiti La Civiltà Cattolica.

Nel 1984 è stato nominato provinciale dei gesuiti in Italia, carica che ha ricoperto fino al 1990.

Nel 1990 diventa direttore dei programmi della Radio Vaticana, della quale è tuttora direttore generale. Dal 2001 al 2013 è stato anche direttore generale del CTV (Centro Televisivo Vaticano).

L'11 luglio 2006 papa Benedetto XVI lo ha nominato direttore della Sala Stampa della Santa Sede, in sostituzione di Joaquín Navarro-Valls.

Suoi zii furono Riccardo Lombardi, anch'egli gesuita, instancabile propagandista soprannominato "il microfono di Dio"[1], e il giurista Gabrio Lombardi, mentre suo nonno fu il senatore Luigi Lombardi.

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 5 febbraio 2007[2]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ 'Da Lombardi a Fassino così si studiava dai gesuiti' - Repubblica.it » Ricerca
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Predecessore Direttore Generale di Radio Vaticana Successore
 ? dal 1990 in carica
Predecessore Direttore del Centro Televisivo Vaticano Successore
 ? 2001 - 2013 Dario Edoardo Viganò
Predecessore Direttore della Sala Stampa della Santa Sede Successore
Joaquín Navarro-Valls dall'11 luglio 2006 in carica

Controllo di autorità VIAF: 164884480 SBN: IT\ICCU\TO0V\399666








Creative Commons License