Federico Luci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Federico Luci (Sarzana, 11 marzo 1953) è un graphic designer e art director italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato a Sarzana da una famiglia di origine toscana, si diploma al Liceo Artistico Statale di Carrara. Continua gli studi, frequentando il corso di pittura dell’Accademia di Belle Arti di Carrara dove si diploma con il massimo dei voti nel 1979. Terminata l’accademia del capoluogo toscano, Federico Luci si trasferisce in Germania dove frequenta l’Università di Essen. Sempre in Germania, nel 1980 diventa assistente presso lo studio grafico del celebre designer tedesco Willy Fleckhaus. Nel 1983, dopo la prematura scomparsa di Fleckhaus, Federico Luci partecipa alla fondazione dello studio grafico editoriale Book-Design con sede a Colonia. Nel 1981 Luci diventa assistente ordinario nella cattedra di Comunicazione Visiva all’Università di Wuppertal, cattedra dove ricoprirà il ruolo di docente vicario dal 1983 al 1990.

Federico Luci, uno dei più noti graphic designer italiani in ambito editoriale, inizia molto presto a collaborare con le più importanti case editrici tedesche e italiane. In Italia, nel 1980 inizia ad occuparsi della progettazione grafica per la Bollati Boringhieri, casa editrice di Torino, mentre nel 1984 inizia a collaborare con Einaudi Editore; seguiranno poi la Garzanti di Milano e la casa editrice Il Mulino di Bologna. In Germania, Luci in qualità di art director nel 1983 collabora con la Piper Verlag di Monaco/Zurigo, nel 1985 con Beck & Glücker di Friburgo, nel 1995 con la Beltz Verlag di Weinheim, nel 1996 con la Brockhaus Enzyklopädie di Mennheim, e nel 1997 con Pendo editore di Zurigo/Monaco.

Nel 1990 Federico Luci viene nominato direttore del Servizio Grafico Editoriale della Arnoldo Mondadori Editore. Nella veste di art director unico dell’importante gruppo editoriale milanese coordina dal 1990 al 1997 il design di tutte le collane della Mondadori: da Urania, passando per gli Oscar, fino ai Gialli Mondadori. Da alcuni anni Federico Luci è docente presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara.

Premi e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Federico Luci nella sua lunga attività di illustratore ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Nel 1982 ha vinto il Premio Librai di Montereggio come "Migliore copertina dell'anno" per un saggio pubblicato da Boringhieri Editore di Torino. Nel 1998 alla Fiera Internazionale del Libro di Torino gli viene assegnato il "Premio migliore copertina" per Microcosmi di Claudio Magris pubblicato da Garzanti. L’anno successivo, il 1999, alla Fiera internazionale del Libro di Francoforte, la celebre Buchmesse considerata la più importante manifestazione mondiale del settore, Federico Luci vince il premio come miglior copertina per la realizzazione grafica dell'edizione tedesca del saggio "Aus Shakespeares Welt" di Wystan Hugh Auden pubblicato nel 2000 dalla Pendo di Zurigo.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Colonnetti A. e altri (a cura di). Disegnare il libro. Grafica editoriale in Italia dal 1945 ad oggi. Milano: Edizioni Scheiwiller, 1988
  • Dario Moretti. Dal testo al libro: il senso delle copertine in Tirature 05 a cura di Vittorio Spinazzola. Milano: Il Saggiatore, 2005.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Design della comunicazione








Creative Commons License