Felice Milano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felice Milano
Dati biografici
Nazionalità bandiera Regno d'Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante, difensore
Carriera
Squadre di club1
1907-1913 Pro Vercelli Pro Vercelli 89 (35)
1913-1915 Alessandria Alessandria 32 (2)
Nazionale
1912-1913 Italia Italia 5 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Felice Milano (Valentano, 23 maggio 1891Zagora, 11 novembre 1915) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante e difensore.

I fratelli Giuseppe, Aldo e Remigio furono anch'essi calciatori. Veniva indicato come Milano II per distinguerlo da questi ultimi. Giocò sia come ala che come difensore.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Vinse cinque scudetti con la maglia della Pro Vercelli tra il 1908 e il 1913, anno in cui passò all'Alessandria, rimanendovi per due campionati[1].

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Esordì con la maglia della Nazionale italiana il 17 marzo 1912 nell'amichevole disputata allo Stadio Filadelfia di Torino contro la Francia (3-4) e venne selezionato come riserva nella Nazionale che partecipò alle Olimpiadi 1912 di Stoccolma, essendo una riserva non partì mai per la Svezia. Era uno dei nove calciatori della Pro Vercelli che difesero i colori azzurri nell'amichevole contro il Belgio del 1º maggio 1913.[2][3]

In maglia azzurra collezionò complessivamente 5 presenze.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Pro Vercelli: 1908, 1909, 1910-1911, 1911-1912, 1912-1913

La morte in guerramodifica | modifica sorgente

Partecipò alla Prima guerra mondiale in qualità di caporale di fanteria. Perì l'11 novembre 1915 nei pressi di Zagora, nell'attuale Slovenia, durante la quarta battaglia dell'Isonzo.[4]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Boccassi, op. cit., pp. 549, 551
  2. ^ Una storia importante, provercelli.com
  3. ^ (EN) Italy-Belgium 1-0 - Match report, eu.football.info
  4. ^ Felice Milano, valentano.org

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Ugo Boccassi, Anna Cavalli. La sostenibile certezza dell'essere "grigi" prima del 1912. Alessandria, I Grafismi Boccassi, 2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License