Festa del papà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un papà con la sua bimba

La festa del papà o festa del babbo è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo. In molti Paesi la ricorrenza è fissata per la terza domenica di giugno, mentre in Italia viene festeggiata il 19 marzo.

Storiamodifica | modifica sorgente

La festa del papà, come la intendiamo oggi, nasce nei primi decenni del XX secolo, complementare alla festa della mamma per festeggiare la paternità e i padri in generale. La festa è celebrata in varie date in tutto il mondo, spesso è accompagnata dalla consegna di un regalo al proprio padre.

La prima volta documentata che fu festeggiata sembra essere il 5 luglio 1908 a Fairmont in West Virginia, presso la chiesa metodista locale.[1] Fu la signora Sonora Smart Dodd la prima persona a sollecitare l'ufficializzazione della festa; senza essere a conoscenza dei festeggiamenti di Fairmont, ispirata dal sermone ascoltato in chiesa durante la festa della mamma del 1909, ella organizzò la festa una prima volta il 19 giugno del 1910 a Spokane, Washington. La festa fu organizzata proprio nel mese di giugno perché in tale mese cadeva il compleanno del padre della signora Dodd, veterano della guerra di secessione americana.

Data e associazionemodifica | modifica sorgente

La data in generale varia da Paese a Paese. Nei Paesi che seguono la tradizione statunitense, la festa si tiene la terza domenica di giugno. In molti Paesi di tradizione cattolica, la festa del papà viene festeggiata il giorno di san Giuseppe, padre putativo di Gesù, ovvero in corrispondenza con la Festa di San Giuseppe.

In alcuni Paesi la festa è associata ai padri nel loro ruolo nazionale, come in Russia, dove è celebrata come la festa dei difensori della patria (День защитника Отечества), e in Thailandia, dove coincide con il compleanno dell'attuale sovrano Rama IX, venerato come padre della nazione.[2]

Calendario gregoriano
Giorno Paese

23 febbraio

Russia Russia (День защитника Отечества)

19 marzo

Bolivia Bolivia
Honduras Honduras[3]

Italia Italia
Liechtenstein Liechtenstein
Svizzera Svizzera (Canton Ticino)

Andorra Andorra
Portogallo Portogallo (Dia do Pai)
Spagna Spagna (Día del Padre)
Tunisia Tunisia

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5f/Presidential_flag_of_Albania.svg Albania

La seconda domenica di maggio

Romania Romania (Ziua Tatălui)

8 maggio

Corea del Sud Corea del Sud (Giorno dedicato ai genitori)

Giorno dell'Ascensione (giovedì variabile tra il 30 aprile e il 3 giugno)

Germania Germania

Prima domenica di giugno

Lituania Lituania

5 giugno

Danimarca Danimarca (Giorno dedicato alla Costituzione)

Seconda domenica di giugno

Austria Austria

Belgio Belgio

Costa Rica Costa Rica[4]

Terza domenica di giugno

Argentina Argentina
Antigua e Barbuda Antigua e Barbuda
Bahamas Bahamas
Bangladesh Bangladesh
Bulgaria Bulgaria
Canada Canada
Cile Cile
Cina Cina
Colombia Colombia

Barbados Barbados
Cuba Cuba[5]
Cipro Cipro
Rep. Ceca Rep. Ceca
Ecuador Ecuador
Francia Francia
Ghana Ghana
Grecia Grecia
Guyana Guyana

Ungheria Ungheria
India India
Irlanda Irlanda
Giamaica Giamaica
Giappone Giappone
Malesia Malesia
Malta Malta
Mauritius Mauritius
Messico Messico[6]

Paesi Bassi Paesi Bassi
Pakistan Pakistan
Panamá Panamá[7]
Paraguay Paraguay
Perù Perù[8]
Filippine Filippine[9]
Porto Rico Porto Rico
Saint Vincent e Grenadine Saint Vincent e Grenadine

Singapore Singapore
Slovacchia Slovacchia
Sudafrica Sudafrica
Sri Lanka Sri Lanka
Stati Uniti Stati Uniti
Svizzera Svizzera
Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago
Turchia Turchia
Regno Unito Regno Unito
Ucraina Ucraina

Venezuela Venezuela
Zimbabwe Zimbabwe

17 giugno

El Salvador El Salvador[10]
Guatemala Guatemala[11]

21 giugno

Siria Siria
Libano Libano

23 giugno

Nicaragua Nicaragua
Polonia Polonia

Uganda Uganda

Ultima domenica di giugno

Haiti Haiti[12]

Seconda domenica di luglio

Uruguay Uruguay

Ultima domenica di luglio

Rep. Dominicana Rep. Dominicana

Seconda domenica di agosto

Brasile Brasile

8 agosto

Taiwan Taiwan

Prima domenica di settembre

Australia Australia
Nuova Zelanda Nuova Zelanda

Seconda domenica di settembre

Lettonia Lettonia

Luna nuova di settembre

Nepal Nepal

Prima domenica di ottobre

Lussemburgo Lussemburgo

Seconda domenica di novembre

Estonia Estonia
Finlandia Finlandia

Norvegia Norvegia
Svezia Svezia
Islanda Islanda

5 dicembre

Thailandia Thailandia

Calendario islamico
Giorno Paese

13 rajab

Iran Iran[13]

In Italiamodifica | modifica sorgente

Come in molti Paesi di tradizione cattolica, la festa del papà viene festeggiata il giorno di san Giuseppe, padre putativo di Gesù. San Giuseppe, in quanto archetipo del padre e del marito devoto, nella tradizione popolare protegge anche gli orfani, le giovani nubili e i più sfortunati. In accordo con ciò, in alcune zone della Sicilia, il 19 marzo è tradizione invitare i poveri a pranzo. In altre aree la festa coincide con la festa di fine inverno: come riti propiziatori, si brucia l'incolto sui campi da lavorare e sulle piazze si accendono falò da superare con un balzo.

Il dolce tipico della festa ha varianti regionali ma per lo più a base di creme e/o marmellate, con impasto simile a quelle dei bignè o dei krapfen (esemplare in questo senso è il caso del Lazio e di Roma dove si chiamano proprio "Bignè di San Giuseppe").

In alcune regioni dell'Italia centro-meridionale, soprattutto la Campania, il dolce per questa festa è la zeppola (o zeppolella se in versione mignon) dalle origini antico romane: accompagnava la festività dei Liberalia, che si teneva nello stesso periodo dell'anno. Sono realizzate con pasta simile ai bignè, di forma schiacciata, e possono essere fritte o al forno; al di sopra viene posta di norma crema pasticcera e marmellata di amarene.

Nell'Italia del nord, invece, dolce tipico della festività è la raviola (piccolo involucro di pasta frolla o pasta di ciambella richiuso sopra una cucchiaiata di marmellata, crema o altro ripieno, poi cotta al forno o fritta).

Infine, in alcune regioni del centro Italia (soprattutto Toscana, Umbria e Lazio) è diffuso un dolce, sempre fritto, a base di riso cotto nel latte a cui si aggiungono a piacere uva passa o canditi. Dolci a base di riso, noti come zeppole di riso o crispelle di riso, sono comune anche in Sicilia.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Jerome Pohlen in Chicago Review Press (a cura di), Progressive Nation: A Travel Guide with 400+ Left Turns and Inspiring Landmarks, illustrated, 2008. ISBN 1-55652-717-9.
  2. ^ (EN) National Father's Day, king84.th
  3. ^ Se instituye el Día del Padre, Decreto Número 13, 9 febbraio 1960. URL consultato il 19 luglio 2008.
  4. ^ Presentan en Costa Rica proyecto de ley para celebrar día del padre el día de San José, ACI Prensa, 26 maggio 2005.
  5. ^ Principales efemérides. Mes Junio, Unión de Periodistas de Cuba. URL consultato il 7 giugno 2008.
  6. ^ Notimex, Preparados los capitalinos para festejar el día del padre in La Crónica de Hoy, 14 giugno 2008. URL consultato il 23 giugno 2008. (Il 15 giugno 2008 era la terza domenica del mese)
  7. ^ (ES) Días Festivos para el mes de Junio del 2008, Biblioteca Nacional de Panamá. URL consultato il 23 giugno 2008.
  8. ^ (ES) Calendario Cívico Escolar, Dirección Regional de Educación de Lima Metropolitana. URL consultato il 7 giugno 2008.
  9. ^ Jerome Aning, Daughter of missing NDF consultant believes he’s still alive, Philippine Daily Inquirer, 14 giugno 2008. URL consultato il 23 giugno 2008. (15 June 2008 was third sunday of June)
  10. ^ 17 de Junio, Día del Padre en El Salvador, Ministerio de Relaciones Exteriores de El Salvador, 8 maggio 1969. URL consultato il 7 giugno 2008.
    «Asamblea Legislativa de la República de El Salvador. 08 de mayo de 1969».
  11. ^ Marta Altolaguirre, Reflexiones en el Día del Padre in El periódico, 17 maggio 2008.
  12. ^ (FR) 6310.- Fêtes et Jours Fériés en Haiti. URL consultato l'8 luglio 2008.
  13. ^
    «In Iran it is celebrated on the Birthday of First shiite Imam (Imam Ali (as)) on 13 of Rajab islamic calendar.».

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

festività Portale Festività: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di festività







Creative Commons License