Finanza creativa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La finanza creativa è una branca della finanzasenza fonte di nuova coniazione che sta ad indicare l'uso dell'intelletto umano per trovare soluzioni ed ideare manovre finanziarie atte a migliorare situazioni compromesse o bisognose di una rapida crescita.

Spesso il termine viene utilizzato in maniera dispregiativa da parte dei detrattori nei confronti di quei professionisti che talvolta sono chiamati ad amministrare ingenti patrimoni o assolvono a ruoli istituzionali.

Col termine finanza creativa si indicano anche una serie di pratiche di intermediazione finanziaria, tese alla vendita di strumenti privi di valore di mercato. L'investitore non sempre è consapevole a sufficienza dei rischi dello strumento o del suo valore reale, ed è truffato dall'intermediario e dall'emittente.

L'emittente cede a terzi un credito inesigibile, ovvero realizza un guadagno che serve a coprire perdite precedenti.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente









Creative Commons License