Fisico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fisici)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il livello di modelli di rete, vedi livello fisico.

Un fisico è uno scienziato che si occupa di fisica. I fisici sono impiegati nelle università come professori e ricercatori, e nei laboratori di enti di ricerca. L'occupazione come fisico professionista richiede generalmente la laurea magistrale; per la carriera presso le università e gli enti di ricerca pubblici è divenuto via via sempre più importante il dottorato di ricerca.

Figura professionalemodifica | modifica sorgente

La solida preparazione logico-matematica che li caratterizza, ed in particolare la familiarità con i modelli matematici e l'informatica, rende molto ampio per i fisici lo spettro di applicazioni lavorative anche non direttamente legate alla fisica.

Ruoli professionali coperti da fisici si trovano nelle strutture ospedaliere, in qualità di esperti per le applicazioni della fisica in medicina nelle Agenzie Regionali per la Protezione dell'Ambiente (ARPA), nelle scuole secondarie (dove coprono cattedre di fisica, ma anche di matematica e informatica), nei laboratori di ricerca industriali. Molti laureati o dottorati in fisica ricoprono posti di docente e ricercatore anche in corsi di laurea diversi dalla fisica (matematica, informatica, ingegneria, chimica, tecnologie biomediche).

Molti fisici trovano occupazione nelle attività computazionali e nell'area della programmazione e delle tecnologie della informatica e della comunicazione. A partire dagli anni '90 molti fisici hanno trovato impiego negli ambienti dell'economia e della finanza, grazie alla loro capacità di elaborare ed applicare modelli matematici quantitativi a problemi che presentano aspetti statistici e probabilistici, come, ad esempio, il calcolo del prezzo di prodotti finanziari derivati e delle relative misure di rischio finanziario.

Istituti di ricercamodifica | modifica sorgente

In Italia un'intensa attività di ricerca in fisica, di un certo rilievo a livello internazionale, viene svolta, oltre che nelle università, in alcune istituzioni di alta formazione e di ricerca; alcuni esempi di queste istituzioni sono la Scuola Normale Superiore di Pisa e la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste. Tra gli enti di ricerca italiani si ricordano il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) con numerosi laboratori sparsi su tutto il territorio italiano e attività che coprono tutto lo spettro delle ricerche in fisica, l'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), la Fondazione ISI di Torino per la teoria dell'informazione quantistica e le scienze dei sistemi complessi, l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) per quanto riguarda la ricerca in fisica nucleare e delle particelle elementari, e l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), per quanto riguarda la ricerca ricerche nel campo dell'energia. Tra gli enti di ricerca europei si ricordano gli Istituti Max Planck (MPG, Max Planck Gesellschaft), il Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) francese, e il Centro Europeo per la Ricerca Nucleare (CERN) di Ginevra (per la fisica delle alte energie e le sue ricadute industriali).

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License