Foot-Ball Club Juventus 1921-1922

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Juventus Football Club.

Risultatimodifica | modifica sorgente

Stagionemodifica | modifica sorgente

Con il poeta e letterato Corrado Corradini (autore, tra l'altro, dell'inno societario rimasto vigente fino agli anni settanta) eletto nuovo presidente del club nel 1919, nella stagione 1921-1922 i bianconeri si iscrissero al Campionato della Confederazione Calcistica Italiana (C.C.I.), un settore dissidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), con sede a Milano. La scissione fu il risultato delle proteste di alcune squadre squadre che mal digerivano l'eccessivo affollamento dei tornei (al campionato precedente, dove la Juventus si classificò al quarto posto del Gruppo A del Girone Piemontese, parteciparono ottantotto squadre, un record). La squadra torinese chiuse la stagione al quarto posto del Girone A della Lega Nord.

Rosamodifica | modifica sorgente

Portieri
Italia Emilio Barucco 13 presenze
Italia Gianpiero Combi 10 presenze
Difensori
Italia Antonio Bruna 17 presenze, 1 rete
Italia Filippo Castoldi 1 presenza
Italia Tommaso Fazio 3 presenze
Italia Frangia 1 presenza
Italia Osvaldo Novo 22 presenze
Centrocampisti
Italia Giovanni Barale (II) 20 presenze, 2 reti
Italia Carlo Bigatto (I) (C) 18 presenze
Italia Piero Dusio 2 presenze
Italia Piero Gilli 17 presenze
Italia Giuseppe Grabbi 18 presenze, 4 reti
Italia Guido Marchi (II) 15 presenze, 2 reti
Italia Giovanni Masera 4 presenze
Italia Peretti 4 presenze
Italia Bruno Sesia 9 presenze
Italia Steffanoni 3 presenze, 1 rete
Attaccanti
Italia Renato Beccuti 6 presenze, 1 rete
Italia Francesco Blando 1 presenza
Italia Cappelli 1 presenza
Italia Guido Debernardi 2 presenze
Italia Feroldi 1 presenza
Italia Pio Ferraris 22 presenze, 10 reti
Italia Luigi Ferrero 1 presenza
Italia Gaetano Gallo 10 presenze, 3 reti
Italia Giuseppe Giriodi 7 presenze, 2 reti
Italia Cesare Sereno 15 presenze, 1 rete


Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Bruno Perucca, Gianni Romeo e Bruno Colombero (a cura di), La Storia della Juventus, 2 voll., Firenze, La Casa dello Sport, 1986.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License