François Bourricaud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

François Bourricaud (Saint-Martin-du-Bois, 28 dicembre 1922[1]Parigi, 8 novembre 1991[2]) è stato un sociologo francese.

Fu un grande studioso di Talcott Parsons e fu docente all'Università di Bordeaux e alla Paris-Descartes. Esponente della scuola weberiana, fu critico nei confronti di Pierre Bourdieu. Sviluppò, in collaborazione con Raymond Boudon, il concetto di "attore razionale".

Nel 1952, si trasferì per un anno a Puno, sulle rive del lago Titicaca, per studiare la vita degli indios peruviani.

Operemodifica | modifica sorgente

  • (FR) Pouvoir et société dans le Pérou contemporain, Parigi, Armand Colin, 1967. (ISBN non esistente).

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (FR) François Bourricaud, Encyclopédie Larousse. URL consultato il 3 aprile 2012.
  2. ^ (FR) Mort du sociologue François Bourricaud in Le Monde, 12 novembre 1991. URL consultato il 3 aprile 2012.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License