Francesco Liverani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Liverani
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Francesco Liverani
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1949 - 1960 Serie A Arbitro
Attività internazionale
1955 - 1960 UEFA Arbitro
Premi
Anno Premio
1956 Premio Giovanni Mauro

Francesco Liverani (Santa Sofia, 5 dicembre 1912Santa Sofia, 1985) è stato un arbitro di calcio italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato in provincia di Forlì e divenuto arbitro effettivo nel 1938 presso la locale sezione AIA, decide poi di trasferirsi a Torino per motivi di lavoro. Debutta in serie A il 20 novembre 1949 in occasione della partita Atalanta-Roma, che sarebbe stata la prima di una lunga serie (169 gare nella massima divisione e 399 in totale tra serie A, serie B, serie C e in ambito internazionale[1]). Nel suo palmarès si annoverano ben 4 Derby di Roma e 1 Derby di Milano. Nel 1955 viene elevato al livello di direttore di gara internazionale e con questa qualifica viene selezionato in vista del torneo calcistico all'Olimpiade di Roma 1960 dove dirige il match Danimarca-Argentina e svolge le funzione di guardalinee nella finalissima di Roma, arbitrata da Concetto Lo Bello, tra i danesi e la Jugoslavia. Nel 1956 si aggiudica l'ambitissimo Premio Giovanni Mauro. Termina l'attività in ambito nazionale e internazionale alla fine della stagione 1959/1960, dopo l'esperienza olimpica.

Alla sua memoria, la Sezione AIA di Forlì ha istituito nel 1985 l'annuale premio "Francesco Liverani" destinato al direttore di gara internazionale meglio distintosi nella stagione sportiva.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ La Stampa - Consultazione Archivio

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License