Francesco Schittulli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Schittulli (Gravina in Puglia, 21 aprile 1946) è un chirurgo e oncologo italiano, dal 1986 direttore senologo-chirurgo e capodipartimento Donna dell’Istituto Tumori di Bari. Dal 2000 è Presidente nazionale della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori e dal 2009 è Presidente della Provincia di Bari.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nasce a Gravina in Puglia, laureato in Medicina e chirurgia, si è specializzato in Chirurgia generale, in Oncologia e in Economia e Commercio con il massimo dei voti e la lode.

Eletto più volte consigliere all’Ordine dei medici di Bari, è stato componente del Comitato scientifico Eurispes della Puglia.

È stato consigliere nazionale della Società italiana di chirurgia oncologica e direttore della Scuola speciale di senologia chirurgica dell'Associazione chirurghi ospedalieri italiani. È stato docente universitario dapprima presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Foggia e poi presso la Scuola di specializzazione in Oncologia della Università degli studi di Bari e della Università degli studi di Roma Tor Vergata.

Dal 1993 al 1997 è stato direttore scientifico dell’Istituto oncologico di Bari.

Dal 1993, anno della sua costituzione, è componente della Commissione Oncologica Nazionale del Ministero della Salute.

Dal 2006 è componente del Consiglio di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia.

È curatore editoriale della Rivista italiana di Senologia chirurgica. Dal 2007 è direttore scientifico del periodico trimestrale International Trends in Oncology edito a Roma.

Dal 2007 è presidente della Fondazione Sussidarietà "Angelo Schittulli".

Dal gennaio 2008 è referente della fondazione internazionale Breast Health Institute.

Nel 2008 è stato nominato componente della Commissione oncologica regionale della Basilicata in qualità di esperto.

È autore di circa 300 pubblicazioni scientifiche edite su riviste nazionali e internazionali. Ha eseguito oltre 23.000 interventi chirurgici per patologia mammaria.

A febbraio 2009 ha accettato di candidarsi alla presidenza della Provincia di Bari. Il 7 giugno 2009, sostenuto dalla coalizione di centrodestra, è stato eletto presidente al primo turno, con il 50,56 % dei voti. Il 31 ottobre 2011 aveva rassegnato le dimissioni dalla sua carica che ha ritirato dopo 18 giorni.[1]

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Grande ufficiale - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale

È socio onorario del Rotary Club Bari Castello e del Lions Club Bari Host.

È stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra i quali:

Gli sono stati attribuiti inoltre i premi nazionali: Premio Barocco, Margherita d'oro, Per aspera ad astra (Bergamo), Targa d'oro Regione Puglia 2003, Golfo d'oro 2004, Santa Caterina d'oro - Città di Siena Oscar 2004, Premio Ciociaria 2005 e Progetto Donna 2006.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Samantha Dell'Edera, «Non porterò avanti questa esperienza» Schittulli al prefetto: lascio in Corriere del Mezzogiorno, 31 ottobre 2011. URL consultato il 31-10-2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Predecessore Presidente della Provincia di Bari Successore Provincia di Bari-Stemma2.png
Vincenzo Divella dall'8 giugno 2009 in carica







Creative Commons License