Francesco Vottari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Vottari detto Cicciu u Frunzu (Locri, 16 luglio 1971) è un criminale italiano della 'ndrangheta, capobastone della 'ndrina dei Vottari.

Figlio di Giuseppe Vottari, anch'esso ndranghetista vicino ad Antonio Pelle, detto 'Ntoni Gambazza, è sposato con Maria Pelle, figlia di Antonio Pelle, e viveva a Benestare. A ottobre del 2007 viene arrestato.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Il 2 luglio del 1991 viene deferito per i reati di associazione a delinquere di tipo mafioso e sequestro di persona finalizzata all'estorsione (sequestro Errante). Dal 15 maggio del 1993 è sotto obbligo di soggiorno cautelare. Il 20 febbraio 1995 riceve un avviso di garanzia per l'omicidio di Antonio Domenico Di Pino. Viene accusato ripetute volte di possesso d'armi illecito.

Faida di San Lucamodifica | modifica sorgente

È ritenuto un elemento chiave della faida di San Luca, nonché mediatore tra le famiglie rivali Pelle-Vottari e Nirta-Strangio come affermano i sostituti procuratori Federico Perrone Capano e Adriana Fimiani, grazie a delle intercettazioni tra Francesco Barbaro e Giuseppe Pelle. A Natale del 2006 si era tentata una mediazione. Lo si ritiene anche uno dei responsabili dell'omicidio di Natale del 2006 a Maria Strangio.[1]

L'arrestomodifica | modifica sorgente

Viene arrestato il 12 ottobre 2007 a casa sua dai carabinieri[2].

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Calabria Ora el 13 ottobre 2007
  2. ^ Strage di Duisburg, arrestato il boss Francesco Vottari in Repubblica.it. URL consultato l'08-10-2010.







Creative Commons License