Franco Schipani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franco Schipani (Santa Caterina dello Ionio, 15 novembre 1953) è un giornalista e autore televisivo italiano, che collabora con la Rai per collegamenti, documentari e servizi giornalistici negli Stati Uniti.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Dal 1970 al 1979 ha promosso, come giornalista, Radio DeeJay ed è stato organizzatore di concerti.

Nel 1978 si è aggiudicato il Premio Scorpio per “La divulgazione della Musica Rock in Italia”.

Nel 1979, trasferitosi a New York ha iniziato a studiare la realtà televisiva americana divenendo produttore, regista, autore e presentatore di numerosi programmi di successo.

Nello stesso anno ha collaborato con Isabella Rossellini come producer per i servizi in onda da NYC per L'altra domenica di Renzo Arbore e ha scritto per Rai Due “Woodstock: Ten Years Later”.

Nel 1980 è diventato co-editore e corrispondente dagli USA di Rolling Stone Edizione Italiana e ha Il suo esordio è stato come autore e presentatore sul New York Cable TV con la trasmissione HIT PARADE.

Nel 1981 gli viene affidato il ruolo di redattore capo dei notiziari radio in lingua italiana trasmessi dalla Rai in nord e sud America.

Nel 1982 ha iniziato a realizzare servizi di attualità sullo spettacolo americano, in onda in Italia nell’Orecchiocchio (Fabio Fazio) e BLITZ (Gianni Mina’).

In questo stesso anno ha incominciato la collaborazione con DISCORING di Gianni Boncompagni e in seguito, insieme a Ron e Lucio Dalla, ha viaggiato nella Sunshine Belt e ha prodotto così per Rai Uno un documentario sulla musica country.

Nel 1983 Rai Due gli ha commissionato la realizzazione di sei puntate delle quali gli è stata affidata anche la conduzione in video e nello stesso anno ha condotto i collegamenti dal vivo negli Stati Uniti del Festival di Sanremo.

Nel 1984 ha realizzato come presentatore, autore e regista "Aspettando..." e "Il disco del mese" dove ha incontrato e presentato al pubblico italiano alcuni dei nomi più prestigiosi della musica internazionale.

Nel 1985 ha collaborato nuovamente con Renzo Arbore in "Quelli della notte", organizzando poi la sua trasferta e quella di Lino Banfi a New York per realizzare uno special sul Doopfestival e iniziando a produrre i collegamenti dagli Stati Uniti per "Domenica in".

Nel 1986 è stato il produttore esecutivo di Rai Corporation per "Buonasera Raffaella" presentato da Raffaella Carrà dai Silvercup Studios di New York. Nello stesso anno ha prodotto lo special per Rai Uno in occasione del concerto di Lucio Dalla al Village Gate. Di "Dallamericaruso" ha curato anche la promozione, gli aspetti logistici della registrazione del disco e la gestione globale dell'evento.

Contemporaneamente ha iniziato a realizzare servizi di attualità per "Jeans", presentato da Fabio Fazio.

Nel corso del 1987 si è dedicato allo studio delle strategie legate al primo concerto di Madonna in Italia "Ciao Italia" e alla ricerca, ai contatti e alla contrattualizzazione di artisti dell'area di New Orleans per la pre-produzione di "Doc", con Renzo Arbore. Infatti ha, fra il 1988 e il 1989, prodotto con la New Orleans Jazz and Heritage Foundation una trentina di servizi sul Festival Di New Orleans per "Doc".

Sul finire del 1989,in occasione della registrazione del disco di Ornella Vanoni a New York, ha prodotto per Rai Uno lo special "Ornella e…"

Nel 1990 ha iniziato a collaborare con Michele Guardì realizzando per molti anni i collegamenti dagli USA per "Mattina Due", "In famiglia", "Detto fra noi", "I fatti vostri" e "Telethon".

Nel 1992 ha ideato e prodotto "La battaglia delle stelle" nella Repubblica Dominicana con gli attori delle soaps "Beautiful" e "Quando si ama".

Nel 1994 ha collaborato, in qualità di produttore, conduttore e regista realizzando alcuni servizi, con "La Cronaca in diretta", "Uno mattina" e "Uno di notte".

Ha prodotto Chiambretti in USA e lo special sulla Parata di Colombo a New York per Rai International, collaborazione che continua con "Zoom", nel 1995, programma per il quale ha prodotto servizi di attualità per il pubblico televisivo italiano che vive fuori dall’Italia fino al 2003. Nel 1996 ha iniziato la produzione per il programma "Tema" dei servizi dagli USA in onda su Rai Educational. Il seguente anno ha prodotto da New York "La giostra di capodanno" per Rai International aspettando il nuovo anno, e ha coordinato e contrattualizzato gli ospiti dagli Stati Uniti per "Anima mia" di Fabio Fazio e Claudio Baglioni.

Nel 1998 fra le altre cose ha realizzato servizi di attualità per "La vita in diretta".

Dal 1999 fino al 2002 ha prodotto documentari di attualità scientifica. Nello stesso anno ha cominciato a collaborare con "Quelli che il calcio", curando i collegamenti di Enzo Iachetti, Paolo Brosio e Orietta Berti dagli Stati Uniti fino all'ultima stagione della conduzione di Fabio Fazio.

Nel 2000 ha curato la preparazione alle elezioni presidenziali americane per il TG 1 e la diretta dello spoglio dei voti di Giulio Borrelli da New York per "Porta a porta". In questo stesso anno ha coordinato la trasferta e la produzione dei servizi di Libero di Teo Mammucari negli Stati Uniti.

Nel 2001 la Rai gli ha affidato una consulenza generale dagli USA per le tre reti e la produzione di servizi per Porta a porta, Sanremo giovani, e TV 7 ("Spring Break" e "Obesita’ negli USA") a cura di Giulio Borrelli e per lui nel 2002 ha prodotto il documentario "Il ritorno dei bisonti nelle Grandi Pianure Americane" per "Frontiere".

Nel 2003 ha prodotto a New York i due speciali di Lineaverde condotti da Paola Saluzzi, Gianfranco Vissani e Paolo Brosio sul cibo italiano negli Stati Uniti. Nello stesso anno per la Garson Productions ha curato The Vatican Project.

Nel 2004 per Porta a Porta ha curato da New York "La lunga Notte delle Elezioni USA", la diretta di Giulio Borrelli.

Nel 2005 continuando il ruolo di consulente per le tre reti Rai ha prodotto per Rai Uno, in California, quattro special di Easy Driver e sempre nel 2005 ha iniziato la collaborazione a Tv Talk come corrispondente dagli Stati Uniti.








Creative Commons License