Gabino Sosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabino Sosa
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1936
Carriera
Giovanili
191? Central Cordoba Central Córdoba
Squadre di club1
1913-1919 Central Cordoba Central Córdoba  ? (?)
1920 Instituto Instituto  ? (?)
1921-1936 Central Cordoba Central Córdoba  ? (?)
Nazionale
1921-1927 Argentina Argentina 15 (6)
Palmarès
Coppa America calcio.svg  Campeonato Sudamericano de Football
Oro Argentina 1921
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gabino Sosa (Rosario, 4 ottobre 1899Rosario, 3 marzo 1971) è stato un calciatore argentino, di ruolo attaccante. L'Estadio Gabino Sosa, stadio di casa del Central Córdoba, è intitolato a lui.[1]

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Ricoprì principalmente due ruoli nel corso della sua lunga carriera, quasi interamente trascorsa al Central Córdoba: al suo debutto giocava come ala sinistra.[1] Nel 1917 fu spostato a centravanti, ruolo in cui aumentò il proprio numero di marcature,[2] e che mantenne negli anni seguenti.[3][4][5] Le sue doti tecniche principali erano l'abilità nel dribbling e l'efficacia nel finalizzare;[1][6] era inoltre dotato di grande visione di gioco.[6] Frascara, giornalista de El Gráfico, ne sottolineò l'eleganza nella gestione del pallone e l'intelligenza tattica nella costruzione del gioco della propria squadra.[7]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Sosa debuttò nel Central Córdoba, squadra della Liga Rosarina de Fútbol, molto giovane: aveva 14 anni quando fu incluso per la prima volta nella rosa dei titolari.[2] Inizialmente giocò come ala sinistra, perché il centravanti era Zárate;[2] nel 1914 firmò un contratto, offertogli dalla società per convincerlo a rimanere nel club e rifiutare il trasferimento ad altre squadre che lo richiedevano, che prevedeva un compenso di 400 pesos più una bambola, che fu poi data alla figlia.[6] Con la squadra del torneo provinciale di Rosario Sosa si mise in particolare evidenza,[6] contribuendo ai buoni piazzamenti in campionato della propria formazione.[2] Nel 1920 fu chiamato a svolgere il servizio militare: lasciò quindi Rosario per Córdoba, città in cui proseguì la propria attività di calciatore una volta trovato posto nella rosa dell'Instituto.[2] Nel 1921 fece ritorno al Central, a Rosario, e riprese a giocarvi con continuità.[2] Nel 1923 vinse il primo titolo, la Copa Santiago Pinasco, una competizione locale di Rosario; replicò il successo nel 1927. Nel 1932, introdotto il professionismo anche nel campionato provinciale, ottenne il primo titolo di massima serie.[8] Nel 1934 fece parte della squadra che vinse la Copa de Honor Beccar Varela, una competizione internazionale che coinvolgeva squadre provenienti da Argentina e Uruguay.[1][6]

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Convocato per il Campeonato Sudamericano del 1921,[3] vi debuttò, giocando da centravanti, il 2 ottobre contro il Brasile.[3] Quella fu la sua unica partita giocata in quella competizione, giacché fu sostituito, al centro dell'attacco, da Saruppo.[3] Ebbe maggior spazio nell'edizione del 1924: sempre come centrattacco, Sosa giocò tutte e 3 le partite dell'Argentina, segnando anche una rete il 25 ottobre contro il Cile, a Montevideo.[4] Il Sudamericano del 1926 lo vide protagonista: oltre a presenziare in ogni gara della propria Nazionale, Sosa realizzò 4 reti in un solo incontro, il 20 ottobre contro il Paraguay.[5] In quella partita, terminata 8-0 in favore dell'Argentina, Sosa divenne il primo giocatore argentino a realizzare più di 3 reti nel Sudamericano.[9] Fece parte dei convocati dell'Argentina fino al 1927.[10]

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Central Córdoba: 1923, 1927, 1928
Central Córdoba: 1932, 1936

Competizioni internazionalimodifica | modifica sorgente

Central Córdoba: 1934

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Perù 1927

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d (ES) El alma "charrúa" de Gabino Sosa, terra.com.ar, 2 marzo 2011. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  2. ^ a b c d e f (ES) Reportajes a footballers, quintadimension.com. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  3. ^ a b c d (EN) Southamerican Championship 1921, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  4. ^ a b (EN) Southamerican Championship 1924, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  5. ^ a b (EN) Southamerican Championship 1926, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  6. ^ a b c d e (ES) Gabino Sosa, Fútbol Factory. URL consultato il 29 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2007).
  7. ^ (ES) ? in El Gráfico n. 1107, 27 settembre 1940, p. 4.
  8. ^ (EN) Argentina - Provincia de Santa Fe - Rosario, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  9. ^ (EN) Trivia, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) Copa Lipton, RSSSF. URL consultato il 29 dicembre 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License