Gaby Mudingayi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaby Mudingayi
Mudingayi.png
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 180[1] cm
Peso 80[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Inter Inter
Carriera
Squadre di club1
1998-2000 Union Saint-Gilloise Union Saint-Gilloise 35 (1)
2000-2004 Gent Gent 63 (0)
2004-2005 Torino Torino 34 (1)[2]
2005-2008 Lazio Lazio 69 (1)
2008-2012 Bologna Bologna 125 (2)
2012- Inter Inter 10 (0)
Nazionale
2002-2003
2003-
Belgio Belgio U-21
Belgio Belgio
6 (0)
17 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1 dicembre 2013

Gaby Mudingayi (Kinshasa, 1º ottobre 1981) è un calciatore congolese (Repubblica Democratica del Congo) naturalizzato belga, centrocampista dell'Inter.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

È un centrocampista centrale di grande duttilità[3] che predilige giocare a protezione della linea difensiva[4]. Grazie alla sua forza fisica e capacità polmonare riesce a recuperare diversi palloni durante l'incontro giocando quasi sempre ad alti ritmi[4]. A tutto ciò abbina un'ottima intelligenza tattica[4]. Secondo le statistiche è il giocatore della Serie A che recupera più palloni.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Union Saint-Gilloise e Gentmodifica | modifica sorgente

Gaby Mudingayi inizia la sua carriera con la maglia del Union Saint-Gilloise, con cui, in due stagioni, colleziona 35 gare e un gol in terza divisione.[5]

Nel 2000 si trasferisce al Gent, restandovi sino al gennaio 2004; in tre stagione e mezza disputa 63 senza gol in Jupiler League.

Torino e Laziomodifica | modifica sorgente

Portato in Italia dal Torino nel gennaio 2004, raggiunge la promozione in Serie A con i granata ma, in seguito al fallimento del club piemontese, approda alla Lazio durante il mercato estivo il 30 agosto 2005. Complici infortuni vari e una squalifica rimediata nello spareggio promozione tra Torino e Perugia, esordisce con la maglia biancoceleste solo nel girone di ritorno del campionato 2005/2006, segnando subito un gol (Lazio-Ascoli 4-1). Dimostra presto di avere grandi qualità e una grande potenza, ma anche larghi margini di miglioramento data la sua giovane età.

Nella rosa laziale è inizialmente chiuso dai vari Dabo, Liverani e Firmani, anche se via via guadagna più continuità, fino al grave infortunio dovuto ad un fallo di Fabio Cannavaro, nei primi minuti dell'incontro del girone di ritorno tra la Lazio e la Juventus. Ripresosi dall'infortunio, si rivela essere ancora un giocatore determinante nella squadra allenata da Delio Rossi.

Bolognamodifica | modifica sorgente

Il 17 luglio 2008 lascia la Lazio per trasferirsi al Bologna per 6 milioni di euro, firmando un quadriennale da 500.000 euro l'anno. Durante la stagione 2008/2009, colleziona 31 presenze in campionato, senza andare in gol. L'anno successivo, nonostante le turbolenze iniziali intercorse tra il giocatore e la società, è autore di alcune ottime partite che ne confermano l'importanza nel centrocampo rossoblu. Il 13 dicembre 2009, durante la partita Parma-Bologna terminata 2-1 per i crociati, segna il suo primo gol in maglia rossoblù. Nella stagione 2010/2011, disputa 32 gare in campionato, segnando un gol, il terzo in carriera in Serie A. Nella stagione 2011-2012 colleziona 34 presenze e con Di Vaio e Portanova risulta il titolare con maggiori presenze e minutaggio della squadra.

Intermodifica | modifica sorgente

Il 20 luglio 2012 passa all'Inter[6] con la formula del prestito oneroso di 750 mila euro con diritto di riscatto fissato a 750 mila euro, firmando un contratto biennale fino al 30 giugno 2014[7] da 1,1 milioni a stagione.[8] Il centrocampista belga sceglie la casacca numero 16, facendo il suo esordio (e rimediando un leggero infortunio che lo costringe ad uscire dopo pochi minuti) nel preliminare di Europa League vinto 2-0 contro il Vaslui. Per quanto riguarda il campionato, esordisce in Chievo - Inter giocando una decina di minuti. Il 27 gennaio 2013, durante la partita Inter-Torino valida per la seconda giornata di ritorno di serie A, si rompe il Tendine d'Achille che sancisce la fine della sua stagione.

Per la stagione 2013-2014 l'Inter esercita il diritto di riscatto dal Bologna.[9] Il 1º dicembre fa il suo esordio nella nuova stagione con la maglia dell'Inter entrando al minuto 82' nella partita Inter-Sampdoria (1-1).

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Con la maglia della Nazionale Under-21 disputa 4 partite valide per le qualificazioni agli Europei U-21 2004. Esordisce in Nazionale maggiore nel 2003.[10]

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Statistiche aggiornate al 9 gennaio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1998-1999 Belgio Union Saint-Gilloise D3 15 1 - - - - - - - - - 15 1
1999-2000 D3 20 0 - - - - - - - - - 20 0
Totale Saint-Gilloise 35 1 35 1
2000-2001 Belgio Gent D1 11 0 CB - - - - - - - - 11 0
2001-2002 D1 15 0 CB - - - - - - - - 15 0
2002-2003 D1 21 0 CB - - - - - - - - 21 0
2003-gen. 2004 D1 16 0 CB - - - - - - - - 16 0
Totale Gent 63 0 63 0
gen.-giu. 2004 Italia Torino B 11 0 CI 0 0 - - - - - - 11 0
2004-2005 B 23+4[11] 1+0 CI 4 0 - - - - - - 31 1
Totale Torino 34+4 1+0 4 0 42 1
2005-2006 Italia Lazio A 14 1 CI 3 0 - - - - - - 17 1
2006-2007 A 28 0 CI 3 0 - - - - - - 31 0
2007-2008 A 27 0 CI 1 0 UCL 7[12] 0 - - - 35 0
Totale Lazio 69 1 7 0 7 0 83 1
2008-2009 Italia Bologna A 31 0 CI 1 0 - - - - - - 32 0
2009-2010 A 28 1 CI 0 0 - - - - - - 28 1
2010-2011 A 32 1 CI 0 0 - - - - - - 32 1
2011-2012 A 34 0 CI 2 0 - - - - - - 36 0
Totale Bologna 125 2 3 0 128 2
2012-2013 Italia Inter A 9 0 CI 1 0 UEL 4[13] 0 - - - 14 0
2013-2014 A 1 0 CI 2 0 - - - - - - 3 0
Totale Inter 10 0 3 0 4 0 17 0
Totale carriera 336+4 5+0 17 0 11 0 368 5

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Gaby MUDINGAYI, inter.it. URL consultato il 20-07-2012.
  2. ^ 38 (1) se si comprendono anche i play-off della Serie B
  3. ^ Esclusiva calciolink: offerta PSG per Mudingayi
  4. ^ a b c Calciomercato Inter: Mudingayi è nerazzurro. Pazzini verso lo Zenit di Spalletti?
  5. ^ Saison 1998-1999, rusg.be. URL consultato il 21-07-2011.
  6. ^ Mercato: Mudingayi, benvenuto all'Inter!, inter.it. URL consultato il 20-07-2012.
  7. ^ Di Marzio: "Mudingayi-Inter, i dettagli del contratto", fcinternews.it. URL consultato il 20-07-2012.
  8. ^ Rivoluzione ingaggi: la lista attuale e il tetto futuro, che taglio dei costi!, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 febbraio 2013.
  9. ^ Inter, Zanzi conferma: "I nerazzurri hanno riscattato Mudingayi" - TMW
  10. ^ Anthuenis calls up Gent youngster, uefa.com. URL consultato il 21-07-2011.
  11. ^ Play-off.
  12. ^ 1 presenze nei turni preliminari.
  13. ^ 1 presenza nei turni preliminari.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License