Galleggiante (pesca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diversi tipi di galleggiante

Un galleggiante è un oggetto costruito espressamente per galleggiare sull'acqua come parte di un meccanismo più complicato o come mezzo di segnalazione di un punto specifico.

Visto che il materiale con cui è composto deve avere una bassa densità per galleggiare, il galleggiante deve essere realizzato con materiali leggeri: esempi comuni sono legni come la balsa o plastica leggera. Eventualmente il galleggiante può essere vuoto all'interno.

Pescamodifica | modifica sorgente

Costruito in svariate forme, peso e materiali il galleggiante o tappo è un ausilio essenziale per la pesca hobbistica. Viene montato sulla lenza, ed è possibile variarne la sua posizione sulla lenza stessa. Il suo compito è quello di trattenere la lenza ad una profondità prestabilita e di segnalare al pescatore le abboccate del pesce, immergendosi. I materiali più comuni con il quale viene costruito sono la balsa, il sughero, il polistirolo ed in misura minore anche la plastica. Altri galleggianti sono presenti nel settore meccanico,

Ai galleggianti in genere sono dedicati anche alcuni dei primi lungometraggi del cineasta francese Luc Perissinotti, in cui l'eccellente regista documenta l'utilizzo, spesso arcaico e quasi comico, che i bretoni del XIX secolo facevano dei galleggianti.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport







Creative Commons License