Garret Wesley, I conte di Mornington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Garret Wesley)
Garret Wesley, I conte di Mornington
Conte di Mornington
In carica 1760 –
1781
Successore Richard Wellesley, I marchese Wellesley
Nome completo Garret Colley Wesley
Altri titoli visconte Wellesley
Nascita Dangan Castle, Summerhill, 19 luglio 1735
Morte Londra, 22 maggio 1781
Sepoltura Grosvenor Chapel, Londra
Padre Richard Wesley, I barone di Mornington
Madre Elizabeth Sale
Consorte Anne Hill-Trevor

Garret Colley Wesley, I conte di Mornington (Summerhill, 19 luglio 1735Londra, 22 maggio 1781) è stato un politico e compositore irlandese.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nacque alla tenuta di famiglia di Dangan, nei pressi di Summerhill, un villaggio vicino a Trim, nella Contea di Meath, in Irlanda. Era il figlio di Richard Wesley, I barone di Mornington, e di sua moglie, Elizabeth Sale. Studiò al Trinity College di Dublino.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Carriera musicalemodifica | modifica sorgente

Nel 1764 venne nominato professore di musica. Fin dalla prima infanzia mostrò un talento straordinario per il violino e ben presto iniziò a comporre le sue opere[1]. Tra i suoi figli, solamente il futuro duca di Wellington, ereditò il suo talento musicale.

Carriera politicamodifica | modifica sorgente

Rappresentò Trim nella Camera dei Comuni irlandese (1757-1758), quando successe al padre come secondo Barone di Mornington. Nel 1760, in riconoscimento dei suoi successi musicali e filantropiche, è stato creato visconte Wellesley. Fu eletto Gran Maestro della Gran Loggia d'Irlanda (1776-1777)[2]. Egli non era molto attento a come spendeva il denaro, e alla sua morte lasciò la famiglia in un mare di debiti che dovette vendere tutti i loro beni irlandesi[3].

Matrimoniomodifica | modifica sorgente

Sposò, il 6 febbraio 1759, Anne Hill-Trevor (23 giugno 1742-10 settembre 1831), figlia di Arthur Hill-Trevor, I visconte di Dungannon e di Anne Stafford. Mary Delaney disse che era un matrimonio felice, nonostante la sua mancanza di senso finanziario e la sua "mancanza di giudizio". Ebbero sei figli:

Mortemodifica | modifica sorgente

Morì il 22 maggio 1781 a Londra. Fu sepolto a Grosvenor Chapel, a Londra. Egli è anche un antenato diretto della regina Elisabetta II, attraverso la sua defunta madre, la regina Elizabeth.

La baronia di Wellesley, (titolo del Marchese Wellesley) e la Baronia di Maryborough sono ormai estinte, mentre il Ducato di Wellington e la Baronia di Cowley esistono ancora. La Conte di Mornington è titolo del Duca di Wellington mentre i baroni Cowley sono stati elevati al rango di conti.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Longford, Elizabeth Wellington- the Years of the Sword Panther Edition 1971 p. 32
  2. ^ Arthur Edward Waite, A New Encyclopedia of Freemasonry, vol. I, Cosimo, Inc., 2007, pp. 400. ISBN 1-60206-641-8.
  3. ^ Longford p.53

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 12729423 LCCN: no92007590








Creative Commons License