Gente di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gente di Roma
Titolo originale Gente di Roma
Paese di produzione Italia
Anno 2003
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere documentario, commedia
Regia Ettore Scola
Soggetto Ettore Scola
Sceneggiatura Ettore Scola, Paola Scola, Silvia Scola
Fotografia Franco Di Giacomo
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Luciano Ricceri
Interpreti e personaggi
Premi

Gente di Roma è un film del 2003 diretto da Ettore Scola.

Questo film è riconosciuto come d'interesse culturale nazionale dalla Direzione generale per il cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali italiano, in base alla delibera ministeriale del 4 febbraio 2003.

Il Filmmodifica | modifica sorgente

La pellicola non segue un'unica trama, ma si può definire un film ad episodi, alcuni brevissimi, al limite del macchiettistico o dell'aneddotico, sfiorando a volte persino la barzelletta e il luogo comune sugli abitanti della città di Roma (si veda in particolare l'episodio della donna che mostra un "contro-cartello" al mendicante al semaforo). L'unico trait d'union è rappresentato dallo sfondo della città, dalle bellezze del Centro alla più estrema periferia.

Il film è dunque un atto d'amore verso la popolazione della Roma moderna, ma, come ha scritto il critico cinematografico Marco Cavalleri di questa pellicola: "non si può parlarne male... ma purtroppo neanche bene". Tuttavia, oltre i difetti, bisogna ravvisarne il valore nel tono scherzoso e crepuscolare che avvolge alcuni episodi: Arnoldo Foà in preda alla demenza senile, che recita davanti a un piatto di pasta alla Amatriciana uno struggente passo de "Il Corsaro Nero" e un divertito e disilluso Fiorenzo Fiorentini che declama su un autobus il famoso sonetto di Giuseppe Gioachino Belli Er padre de li Santi (per inciso, lo stesso sonetto letto in classe da Michele Placido in Mery per sempre).

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema







Creative Commons License