Georgios Kountouriotis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georgios Kountouriotis

Georgios Kountouriotis, (GR) : Γεώργιος Κουντουριώτης, (Idra, 1782Atene, 1858), è stato un politico greco e Primo ministro della Grecia dal 19 marzo al 27 ottobre 1848.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nacque nel 1782 ad Idra, un'isola del golfo Saronico, nel Mar Egeo, da una famiglia di armatori di ceppo arvanitico. Il cognome originale della famiglia era Zarvas, ma prese la dicitura attuale dopo che un suo antenato visse per qualche tempo nel villaggio di Kountoura, e diede alla Grecia molti patrioti e uomini di Stato. Infatti il fratello di Georgios era Lazzaro Kountouriotis, eroe della Guerra d'indipendenza greca, mentre suo nipote, Pavlos Kountouriotis, figlio di suo figlio Theodoros, divenne ammiraglio della Marina greca durante la prima guerra balcanica e, in seguito, fu nominato primo presidente della Seconda Repubblica ellenica. Nel 1821, allo scoppio della Guerra d'indipendenza greca, sia Georgios che, come si è visto, il resto della famiglia, parteciparono attivamente alla lotta contro i Turchi, sia finanziando i ribelli con generose donazioni di denaro, sia mettendo a disposizione degli insorti le navi di sua proprietà. Divenuto membro del Consiglio esecutivo rivoluzionario greco, guidato da Alessandro Maurocordato, il 31 dicembre 1823, in seguito alla rinuncia del suo predecessore per contrasti sulla linea politica da tenere nei confronti della Russia, Kountouriotis divenne presidente del Consiglio stesso, mantenendo tale carica fino al 26 aprile 1826, proprio durante la fase cruciale dell'assedio di Missolungi. Molto tempo dopo, dopo l'indipendenza della Grecia, raggiunta prima con il Trattato di Adrianopoli del 1829 e poi con la Convenzione di Londra del 1830, il politico greco entrò a far parte del gabinetto ministeriale di Giovanni Capodistria, primo Presidente della Prima Repubblica ellenica. Alla sua morte, il 9 ottobre 1831, e all'ascesa al trono di Ottone I di Grecia, Kountouriotis fu un membro defilato del partito francofilo, non per motivi ideologici, bensì per antipatia verso la Russia e i suoi coisolani aderenti al partito anglofilo. Proprio per questo, dopo lo scoppio dei moti del 1848 in Italia e Francia, il 19 marzo 1848 fu messo a capo di un governo favorevole agli interessi francesi, durato fino al 27 ottobre dello stesso anno. Ritiratosi a vita privata, l'ex - premier greco morì ad Atene nel 1858, a circa 70 anni.

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore
— 1837







Creative Commons License