Germano Mian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Germano Mian
GermanoMian.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex ala)
Ritirato 1944
Carriera
Giovanili
 ?-? Triestina Triestina
Squadre di club1
1931-1932 Monfalconese C.N.T. Monfalconese C.N.T. 22 (7)
1932-1933 Spezia Spezia 23 (13)
1933-1937 Triestina Triestina 81 (23)
1937-1940 Napoli Napoli 71 (13)
1940-1941 Udinese Udinese 4 (1)
1941-1943 Savoia Savoia 45 (17)
1943-1944 Cormonese Cormonese 14 (4)
Carriera da allenatore
1949-1950 Potenza Potenza
1956-1966 Cormonese Cormonese
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Germano Mian (Cormons, 7 ottobre 1912Cormons, 15 maggio 1966[1]) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Cresciuto nelle giovanili della Triestina, dopo gli esordi in Serie B con Monfalconese C.N.T. e Spezia debuttò in Serie A il 7 gennaio 1934 in Alessandria-Triestina (1-0). Con il sodalizio giuliano disputò quattro campionati firmando 23 gol in 81 partite, quindi nel 1937 venne acquistato dal Napoli con il compagno di squadra Nereo Rocco[2], debuttando alla prima giornata di campionato, nella sconfitta di Bologna del 12 settembre 1937 contro i padroni di casa per 3-2[2]. Nel capoluogo campano vi rimase tre anni realizzandovi 13 gol in 71 partite, che ne fecero il primo anno capocannoniere della squadra con Giuseppe Gerbi[3] ed il secondo vicecapocannoniere dietro a Nereo Rocco[4]: tra queste vanno ricordate le prime due, segnate in casa il 19 settembre 1937 nella vittoria contro la sua precedente squadra[2], il gol del momentaneo vantaggio in Napoli-Milan del 3 ottobre 1937, poi diventato un pareggio casalingo per 1-1[2], la doppietta nella vittoria casalinga del 19 febbraio 1939 contro la Juventus per 4-1 ed il gol iniziale nella vittoria in trasferta a Milano del 9 aprile 1939 contro l'Ambrosiana per 2-1[4]. Dopo una parentesi all'Udinese in Serie B, nel 1941 passò al Savoia, in Serie C, dove disputerà due stagioni prima di ritirarsi.

In massima serie collezionò complessivamente 152 presenze, impreziosite da 36 reti: fu due volte tra i migliori dieci cannonieri del campionato, nella stagione 1934-1935[5] e nella stagione successiva[6], in entrambe le occasioni con 10 reti.

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Disputò anche una gara in Nazionale B, il 27 ottobre 1935, la vittoria a Genova[7] contro la nazionale della Cecoslovacchia per 3-1[8], gara in cui segnò il secondo gol[9].

Allenatoremodifica | modifica sorgente

Terminata la carriera da calciatore, nel dopoguerra fu allenatore del Potenza nel campionato di Promozione 1949-1950[10] e successivamente allenò per oltre dieci anni la Cormonese, squadra della sua città natale, prima della sua morte avvenuta nel 1966 all'età di 54 anni[1].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b È morto a Gorizia l'ex azzurro Mian in Corriere dello Sport, 19 maggio 1966, p. 5.
  2. ^ a b c d Carratelli, op. cit., p.64
  3. ^ Carratelli, op. cit., p.65
  4. ^ a b Carratelli, op. cit., p.67
  5. ^ Italy 1934-1935 rsssf.com
  6. ^ Italy 1935-1936 rsssf.com
  7. ^ Littoriale, 28 ottobre 1935, pagina 1 emeroteca.coni.it
  8. ^ Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, vol. 2, pag. 353
  9. ^ Littoriale, 28 ottobre 1935, pagina 4 emeroteca.coni.it
  10. ^ Calciatori istriani e friulani 11leoni.com

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License