Gian Maria Gros-Pietro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gian Maria Gros-Pietro (al centro) con Roberto Napoletano (sinistra) e Francesco Gaetano Caltagirone (destra) al convegno Amici della LUISS tenutosi a Roma nel 2009.

Gian Maria Gros-Pietro (Torino, 4 febbraio 1942) è un dirigente d'azienda italiano, presidente di Atlantia S.p.A. (già Autostrade S.p.A.).

Biografiamodifica | modifica sorgente

Laureato in Economia presso l'Università di Torino, ha insegnato economia nello stesso ateneo dal 1965 al 2004. Dal 2004 dirige il dipartimento di scienze economiche e aziendali dell'Università LUISS di Roma.

Dal 1997 al 1999 ha guidato la liquidazione dell'IRI con la carica di presidente. Analogo incarico ha ricoperto all'Eni dal 1999 al 2002.

Il professor Gros-Pietro siede nei consigli di amministrazione di Atlantia, Fiat S.p.A, Edison, Seat Pagine Gialle, Credito Valtellinese e Adige (BLM group). Il 9 maggio 2013 è stato nominato presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo.

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License