Gianni Volpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gianni Volpi (Santhià, 6 agosto 1940Torino, 15 ottobre 2013) è stato un critico cinematografico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Fondatore, con Goffredo Fofi e altri, della rivista Ombre rosse, di cui sarà direttore per l’intera prima serie, Volpi ha alternato la sua attività critica a quello di organizzatore. Redattore della rivista Scena e corrispondente italiano di Positif, è stato collaboratore della Rai per cinque anni, curando programmi sul cinema, selezionatore dei festival di Bellaria e Venezia, dal 1989 è presidente dell’Aiace nazionale (Associazione Italiana Amici del Cinema d’Essai), carica che ricopre tuttora. Assieme ad Alberto Barbera presiede il CNC (Centro Nazionale del Cortometraggio), ente di conservazione, restauro e promozione del cortometraggio italiano.

Attività criticamodifica | modifica sorgente

La visione di Volpi intreccia l’esigenza di una critica militante, politica nel senso più radicale del termine, e l’indagine sull’individuo. I cosiddetti “cineasti del negativo” (Losey, Kubrick e Buñuel fra gli altri) sostenuti fin dai tempi di “Ombre rosse” sono l’esemplificazione della necessità di un “cinema del soggetto”. Tra le sue pubblicazioni principali figurano la "Storia del cinema" (con Goffredo Fofi, Morando Morandini e Carl Vincent) edita da Garzanti e la traduzione e cura della storia del cinema western di Raymond Bellour edita da Feltrinelli (1973). Ha recentemente curato la raccolta integrale degli scritti di Roger Tailleur.

Bibliografia essenzialemodifica | modifica sorgente

  • Gianni Volpi (a cura di), Gianni Amelio, Scriptorium, Torino 1995
  • Gianni Volpi, Gaetano Stucchi, Corti d'autore. Film e video italiani (1980-1997), Lindau, Torino 1997
  • Gianni Volpi, Goffredo Fofi (a cura di), Vittorio De Seta. Il mondo perduto, Lindau, Torino 1999
  • Gianni Volpi, Guida alla formazione di una cineteca. I film che bisogna aver visto per una cultura cinematografica di base, Dino Audino Editore, Roma 2003
  • Gianni Volpi, Gian Maria Tavarelli, Falsopiano, Alessandria 2003
  • Gianni Volpi, Tutto il cinema di Alberto Lattuada, Baldini Castoldi Dalai, Roma 2007
  • Gianni Volpi, Goffredo Fofi, Federico Fellini. L’arte della visione, Donzelli, Roma 2009

Linkmodifica | modifica sorgente








Creative Commons License