Gilberto Benetton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gilberto Benetton (Treviso, 19 giugno 1941) è un imprenditore italiano, fondatore del Gruppo Benetton e, secondo Forbes, il 12° uomo più ricco d'Italia (2 mld di dollari) e il 736° al mondo[1].

È stato, insieme ai fratelli, fondatore del Gruppo Benetton nel 1965. È presidente di Edizione srl, la finanziaria della famiglia Benetton, di Autogrill, è consigliere del Gruppo Benetton, di Atlantia, Mediobanca, Pirelli & C. e Allianz.

Dal 2012 fa parte dell'Italia Basket Hall of Fame in qualità di benemerito, in virtù della sua esperienza nel mondo cestistico con la Benetton Pallacanestro Treviso[2].

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
— 30 maggio 2002[3]
Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— 16 novembre 2011[4]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ The World's Billionaires. URL consultato il 4 marzo 2013.
  2. ^ I premiati dell'anno 2012 e le nomination per l'anno 2013, FIP. URL consultato il 24 novembre 2012.
  3. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  4. ^ Benetton: Legion d'Onore a Gilberto Benetton.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License