Gionatha Spinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gionatha Spinesi
Mascara spinesi.jpg
Gionatha Spinesi, al centro, con Giuseppe Mascara, durante una partita con la maglia del Catania
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 28 giugno 2010
Carriera
Giovanili
1994-1995
1995-1997
Pisa Pisa
Inter Inter
Squadre di club1
1994-1995 Pisa Pisa 10 (4)
1995-1997 Inter Inter 0 (0)
1997-1998 Castel di Sangro Castel di Sangro 52 (8)
1998-2004 Bari Bari 125 (52)
2004-2005 Arezzo Arezzo 39 (22)
2005-2010 Catania Catania 121 (50)
Nazionale
1998-2000 Italia Italia U-21 8 (5)
Palmarès
 Europei Under-21
Oro Slovacchia 2000
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 marzo 2008

Gionatha Spinesi (Pisa, 9 marzo 1978) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

È soprannominato "Il Gabbiano".[1]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Giovanilimodifica | modifica sorgente

È stato l'unico giocatore ad aver preso parte al Torneo di Viareggio con le maglie di tre diverse squadre (Inter, Castel di Sangro e Bari).

Pisamodifica | modifica sorgente

Spinesi comincia a giocare nel Gruppo Sportivo "I Passi di Pisa", poi si trasferisce al Pisa, squadra della sua città, che in quegli anni militava nei Dilettanti.

Intermodifica | modifica sorgente

Venne acquisito dell'Inter nel 1995 ma non esordì mai in Serie A con la maglia nerazzurra.

Castel Di Sangromodifica | modifica sorgente

Successivamente venne ceduto al Castel di Sangro militante in Serie B e vi resta per due stagioni.

Barimodifica | modifica sorgente

Nel 1998 firma un contratto per il Bari, allora impegnato in Serie A, dove gioca fino al 2004. Per due stagioni fu compagno di reparto di un giovanissimo Antonio Cassano. Dal 2001 Spinesi raggiunse ogni anno la doppia cifra realizzativa nel campionato cadetto.

Arezzomodifica | modifica sorgente

Svincolatosi nel 2004 dal Bari, venne acquistato dal Arezzo (serie B). Qui contribuì con i suoi goal alla salvezza della squadra toscana e conquistò il titolo di capocannoniere con ben 22 reti.

Cataniamodifica | modifica sorgente

Nel 2005 si trasferì al Catania seguendo il suo ex allenatore all'Arezzo Pasquale Marino. Nella stagione 2005-06 fu tra i protagonisti della cavalcata dei Rossoazzurri verso la conquista della Serie A con un bottino personale di 23 reti. Conquistata la Serie A, si rese ancora una volta protagonista con i suoi 17 gol. Nell'estate del 2007, durante il calciomercato, dichiarò ai giornalisti di Pisa di esser disposto a ridursi l'ingaggio e tornare a giocare in Serie B per la sua città: "Vorrei fare come Lucarelli, tornare a giocare nella squadra della mia città, vestire la fascia di capitano e aprire un ciclo vincente". Tuttavia non se ne fece nulla e l'attaccante restò alle falde dell'Etna. Nella stagione 2008-09 giocò sporadicamente a causa di un infortunio al ginocchio che lo costrinse a restare fuori dai campi per diversi mesi. Alla penultima giornata del campionato, nell'occasione dello scontro casalingo tra Catania e Napoli (3-1), il bomber pisano, secondo miglior marcatore nella storia del Catania, si congedò dalla propria tifoseria dopo due stagioni sfortunate, realizzando un giro di campo durante l'intervallo della partita insieme ai compagni Albano Bizzarri e Davide Baiocco, anch'essi partenti.

Il ritiromodifica | modifica sorgente

Durante la stagione 2009/2010 venne corteggiato da diversi club di Serie B e Lega Pro, tra i quali Salernitana, Gallipoli e Cosenza. Il 28 ottobre fu annunciato l'accordo per contratto triennale da giocatore ed un possibile futuro dirigenziale con la Pescina VG.[2] club che annoverava nella sua formazione tra gli altri gli ex interisti César e Lampros Choutos, e l'ex Juventus Alessandro Birindelli. Il giorno successivo però Spinesi dichiarò che l'accordo sarebbe stato annullato in seguito alla sua decisione di smettere con il calcio professionistico per ragioni personali.[3][4]

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Ha giocato otto partite con la maglia della Nazionale Italiana Under-21 siglando cinque reti. Con essa vinse il Campionato europeo di calcio Under-21 2000 organizzato in Slovacchia, riuscendo a siglare la rete dell'1 a 0 contro la Turchia (partita poi finita 3 a 1 per l'Italia).

Statistichemodifica | modifica sorgente

Stagione Squadra Campionato Presenze Reti
1995-96 Pisa CND 10 4
1996-97 Castel di Sangro Serie B 20 3
1997-98 Castel di Sangro Serie B 32 5
1998-99 Bari Serie A 12 1
1999-00 Bari Serie A 22 5
2000-01 Bari Serie A 8 3
2001-02 Bari Serie B 30 14
2002-03 Bari Serie B 32 15
2003-04 Bari Serie B 20 12
2004-05 Arezzo Serie B 38 22
2005-06 Catania Serie B 38 23
2006-07 Catania Serie A 32 17
2007-08 Catania Serie A 32 7
2008-09 Catania Serie A 8 0
Totale 334 135

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Individualimodifica | modifica sorgente

2004-2005 (23 gol)

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Amarcord Catania: Gionatha Spinesi, il "gabbiano" rossazzurro
  2. ^ Gionatha Spinesi è un giocatore della VDG, valledelgiovenco.com, 28 ottobre 2009.
  3. ^ Spinesi cambia idea: "Smetto" - Salta accordo con il Pescina, gazzetta.it, 29 ottobre 2009.
  4. ^ Spinesi: "Smetto col calcio, questa volta definitivamente", tuttomercatoweb.com, 29 ottobre 2009.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License